Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad
Ad

Ad


Grande successo della serata Unicef a Cividate Camuno

mercoledì, 4 dicembre 2019

Cividate Camuno – Una serata speciale, nel segno dell’Unicef, è stata organizzata ieri sera presso la civica Laffranchini di Cividate Camuno (Brescia) dall’Auser Università Liberaetà di Cividate, presieduta da Liliana Bestetti, con la presenza di Loretta Tabarini, presidente di PromAzioni 360, sede Unicef Valle Camonica.

Durante la serata sono state presentate e adottate le pigotte realizzate nella sedPigotta Cividate © foto Luisa Merchiantie dell’Auser da Caterina Pedersoli, Betty Pedretti e Carmen Corbellini, con altre 15 volontarie tra ottobre e novembre. Liliana Bestetti e Loretta Tabarini hanno illustrato il significato dell’iniziativa che cresce di anno in anno. Il ricavato dell’adozione delle pigotte e della serata è stato devoluto all’Unicef per la campagna “Ogni bambino è vita. Appena venuta al mondo con il diritto di rimanerci”. All’iniziativa hanno aderito i Comuni di Braone, Malegno e Breno (nelle fot0 © Luisa Merchianti le pigotte realizzate e le organizzatrici e volontarie Auser).

Pigotta © foto Luisa MerchiantiNel corso della serata “Adotta una Pigotta” c’è stata l’esibizione del soprano Vittoria Vitali ed Elena Quaglia al pianoforte e l’intervento di Andrea Bonfadini del Comune Braone e Ilenia Menolfi assessore alla cultura del Comune di Malegno. I Comuni di Malegno, Breno e Braone adotterrano una pigotta per ciascun neonato del 2018, rispettivamente 15, 35 e 5. Le pigotte saranno regalate alle famiglie dei neonati in occasione delle feste di Santa Lucia e Natale. Al termine della serata un momento di festa e degustazione di dolci.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136