Ad
w

Ad
Ad
 
Ad


Danni del lockdown, gli aiuti per maestri di sci in Alto Adige

mercoledì, 15 settembre 2021

Bolzano – “maestri di sci che hanno patito gravi perdite nelle entrate a causa del lockdown durante la passata stagione invernale potranno contare sugli aiuti della Provincia“. La Giunta provinciale altoatesina su proposta dell’assessore Arnold Schuler ha approvato i criteri per la presentazione delle domande.

Prerequisiti e importi

Hanno diritto agli aiuti le maestre e i maestri di sci che durante la stagione invernale 2020/21 non abbiano potuto lavorare a causa della chiusura degli impianti per la pandemia da Covid-19. Un requisito per accedere ai contributi è essere iscritti all’albo professionale della Provincia autonoma di Bolzano al 14 febbraio 2021. L’importo del contributo ammonta al 40% del    reddito derivante dall’esercizio della professione di maestra o maestro di sci dell’annualità 2018 o 2019. L’importo previsto è compreso fra 500 e 7.500 euro.

Fondi provenienti da Stato e Provincia

I fondi per finanziare il contributo derivano dal Fondo montagna statale di 800 milioni di euro, il pacchetto nazionale di aiuti dedicato ai ristori post pandemia. L’assessore Schuler ha precisato che all’Alto Adige sono stati destinati 4,7 milioni di euro. “Le spese per i ristori ai maestri e alle maestre di sci sono stimate in 6,7 milioni di euro” ha detto Schuler. I fondi aggiuntivi necessari saranno garantiti con stanziamenti nelle voci relative alle Aree Funzionali corrispondenti del Bilancio provinciale 2021.

Modalità di richiesta e controlli

Le richieste vanno presentate – per tramite di un modulo disponibile presso l’Area Funzionale Turismo – entro il 29 ottobre 2021 alla suddetta Area tramite il Collegio provinciale dei maestri di sci. Saranno svolte verifiche a campione su almeno il 6% delle richieste che hanno ottenuto parere favorevole.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136