Informativa

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per le finalità di esperienza, misurazione e marketing (con annunci personalizzati) come specificato nella cookie policy. Il rifiuto del consenso può rendere non disponibili le relative funzioni.
Usa il pulsante “Accetta” per acconsentire. Usa il pulsante “Rifiuta” per continuare senza accettare.

-

Ciclismo, Giro d'Italia in provincia di Sondrio: sicurezza e strade chiuse

Laghi di Cancano - Si è svolta in videoconferenza una riunione del Comitato Provinciale per l'Ordine e per la Sicurezza Pubblica con l'obiettivo di esaminare i profili relativi al regolare svolgimento del 103° Giro d'Italia 2020: 18^ tappa (Pinzolo - Laghi di Cancano, a lato l'altimetria) di domani 22 ottobre 2020 e 19^ tappa (Morbegno - Asti) del 23 ottobre 2020.


cancano altimetriaAll'incontro, presieduto dal Viceprefetto vicario, hanno partecipato anche i Sindaci dei Comuni interessati dall’evento, il Questore, i Comandanti provinciali dell'Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, il Dirigente della Sezione di Polizia Stradale, i rappresentanti della Provincia, del Comando provinciale dei Vigili del Fuoco, di AREU 118, della CRI, dell’ANAS e dell'organizzazione R.C.S sport.


Nel corso della riunione è stato analizzato l'aspetto relativo alla sicurezza dei ciclisti in relazione al quale gli enti proprietari delle strade interessate dal passaggio della gara hanno comunicato l'assenza di criticità, evidenziando che gli interventi già pianificati o in corso di svolgimento saranno ultimati con congruo anticipo rispetto alla data prevista per il transito del convoglio di gara.


In ordine alle problematiche concernenti l'impatto sulla viabilità i provvedimenti di sospensione del traffico veicolare sulle arterie stradali interessate saranno articolati al fine di minimizzare i disagi agli utenti della strada e di contemperare le esigenze di tutela dei partecipanti con la fluidità del traffico veicolare.


A tal proposito, è stata richiamata l'attenzione degli enti proprietari sulla necessità di prevedere percorsi alternativi, che dovranno essere adeguatamente pubblicizzati, per ridurre al minimo disagi alla circolazione stradale. Sarà, in ogni caso, garantito, anche durante il periodo di interruzione della circolazione, il transito dei mezzi di emergenza, dei residenti e degli ospiti delle strutture ricettive, rispetto ai quali, fatta eccezione per i pochi minuti del passaggio dei ciclisti, dovrà essere sempre assicurata la possibilità di transito.


Con riferimento alla tappa Pinzolo - Laghi di Cancano, si è condivisa, d'intesa con il Commissariato del Governo di Bolzano, l'adozione di un provvedimento che prevede la chiusura al transito delle seguenti strade relativamente al territorio della provincia di Sondrio:


- Tratto Passo Stelvio limite provincia – S.S. 38 località Bagni Vecchi dalle ore 15 del 21 ottobre 2020 in entrambi i sensi di marcia;


- Tratto S.S. 38 località Bagni Vecchi – S.S. 38 – S.S. 301 bivio per Isolaccia - Premadio – Isolaccia – Via Degola dalle 14.30 in entrambi i sensi di marcia


- Tratto incrocio Via Degola/Via Fraele – Laghi di Cancano dalle ore 20 del 21 ottobre 2020 in entrambi i sensi di marcia;


- Tratto incrocio Via Degola/Via Cancano/strada Fior d’Alpe Cancano dalle ore 20 del 21 ottobre 2020 in entrambi i sensi di marcia;

Ultimo aggiornamento: 21/10/2020 13:32:59
POTREBBE INTERESSARTI
Cronoscalata, il 53esimo trofeo Vallecamonica in calendario dal 12 al 14 luglio
Edolo (Brescia) – Il turismo in treno in Lombardia continua a crescere: nel 2024 già 2,8 milioni di passeggeri hanno...
Il 22 e 23 giugno un percorso ed una logistica rinnovati
ULTIME NOTIZIE
Interventi di vigili del fuoco di Dro, mezzi del 118 e polizia locale
Vittima del terribile incidente stradale autista 64enne