Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Valle Camonica: portati in salvo cinque alpinisti a Temù, frana a Paspardo

sabato, 29 agosto 2020

Temù – Intervento di soccorso a Temù (Brescia) da parte di una squadra del comando dei vigili del fuoco di Brescia per soccorrere cinque persone bloccate nella zona del lago d’Avio, durante il rientro dal rifugio Garibaldi. I vigili del fuoco li hanno accompagnati in sicurezza a valle (nella foto)Vigili del fuoco - intervento - Valle CamonicaIntanto in Valle Camonica si fa il bilancio degli interventi e delle situazioni maggiormente a rischio.

SONICO - L’attenzione è focalizzata su Sonico (Brescia) e si fa il confronto con gli eventi alluvionali degli ultimi anni: nel luglio 2006 e 2012, si sono verificati dissesti idrogeologici rilevanti con colate detritiche pari a 300mila metri cubi nel luglio 2006 e 420-460mila metri cubi nel luglio 2012. La colata detritica della scorsa notte – secondo una prima stima – è stata di circa 200 mila metri cubi di materiale solido e, considerati i livelli pluviometrici rilevati dalle stazioni a monte, oltre 300mila metri cubi d’acqua.

Secondo gli esperti “Le difese idrauliche costruite negli ultimi anni hanno tenuto e scongiurato il pericolo di grave esondazione sulla Statale 42 e consentito il deposito di gran parte del trasporto solido”. Inoltre il sistema della Protezione civile ha funzionato.

PASPARDO - In serata la strada comunale da Paspardo verso Zumella, all’altezza della località Calchera è chiusa per fenomeno franoso che ha invaso l’intera carreggiata.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136