Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Uzza, le precisazioni del presidente Moretti sui lavori sulla strada provinciale del Gavia

venerdì, 17 maggio 2019

Bormio – Verso il via dei lavori sulla strada provinciale “del Gavia”, in località Uzza, della Provincia. Tante le polemiche in merito a cui interviene il presidente della provincia di Sondrio, Elio Moretti.

L’intervento in località Uzza è all’attenzione degli enti coinvolti da parecchio tempo. Per poter appaltare i lavori si è svolta apposita conferenza di servizi, strumento col quale vengono acquisiti i pareri e le osservazioni degli enti partecipanti. 

Nel caso specifico, terminato l’iter della conferenza dei servizi, si sono ulteriormente tenuti momenti di confronto, in particolar modo con il Comune di Valfurva; non da ultimo la riunione in Prefettura dello scorso 26 marzo durante la quale è stata resa nota la necessità di chiudere la strada nelle ore notturne (si tratta all’incirca di 15 – 20 giorni) per consentire l’esecuzione dei previsti lavori di allargamento. 

In tale occasione sono anche stati illustrati i provvedimenti previsti per garantire tempestività di intervento in caso di urgenze mediche e/o incidenti, sia prevedendo la presenza di presidi dei mezzi di soccorso a monte del cantiere, sia garantendo la rapida riapertura della strada in caso di emergenza.

Al fine di scongiurare la chiusura notturna, è anche emersa la proposta di approntare una pista provvisoria, per la quale il Comune si è reso disponibile alla sua realizzazione. Non avendo avuto seguito tale soluzione, è di soli alcuni giorni fa la richiesta del Sindaco di Valfurva di prevedere due finestre di apertura durante la notte.

La Provincia, nonostante i tempi molto ristretti, si è adoperata per accogliere tale esigenza ed ha provveduto, in data odierna, all’emissione di apposita ordinanza che prevede la chiusura della SP 29 in loc. Uzza nelle ore notturne dal 2 al 15 giugno, con due finestre di apertura, dalle 23:30 alle 00:30 e dalle 4 alle 4:30.

L’intervento di Uzza è uno dei tanti che la Provincia ha appostato sulla strada provinciale del Gavia. Si tratta di lavori molto importanti, poiché consentono di eliminare un punto critico della viabilità di questa arteria. Terminata l’opera l’intera valle potrà trarne solo dei benefici, sia per i residenti e pendolari, sia sotto il profilo turistico. E’ inevitabile qualche disagio durante la fase dei lavori, soprattutto laddove non vi sono possibilità di viabilità alternativa. Sono fiducioso della comprensione da parte delle istituzioni e della popolazione che con la giusta pazienza sapranno affrontare questo breve momento di difficoltà, a fronte dei molteplici vantaggi per il futuro. Voglio rassicurare i cittadini circa la questione sicurezza, alla quale la Provincia ha dato la priorità. Le modalità di intervento sono state attentamente valutate e discusse con gli operatori di competenza“.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136