Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Tappa a Ponte di Legno del tour sulla Riserva biosfera

lunedì, 24 agosto 2020

Ponte di Legno – L’iniziativa sulla Riserva biosfera ha fatto tappa nel weekend a Ponte di Legno (Brescia) ed è stato un grande successo sia a livello divulgativo che sportivo con la parete di arrampicata. Infatti sono stati illustrati a cittadini, turisti, amministratori comunali e imprese la riserva della biosfera (Man and Biosphere – Mab), attribuita dall’Unesco alla Valcamonica e all’alto Sebino nel 2018. Un riconoscimento che si aggiunge al più noto sito Patrimonio dell’umanità Unesco per le incisioni rupestri camune, arrivato nel 1979.

Mab - Ponte di Legno GdvIl progetto “The Mab experience – sostenibilità in tour” è promosso dalla Comunità montana di Valle Camonica in collaborazione con Bim, Parco dell’Adamello e Distretto culturale e la regia dell’agenzia di comunicazione Sycomor. Un giro itinerante che è iniziato nei giorni scorsi da Edolo ed è proseguito negli ultimi due giorni a Ponte di Legno.

“In questo tour – spiega Dario Colossi della Sycomor - illustriamo  le politiche del Mab attraverso tre attività di sostenibilità e innovazione: la presenza di due auto elettriche, icona della sostenibilità moderna, una parete di arrampicata per i bambini, per avvicinarli al tema ambientale e la presentazione del progetto”.

A Ponte di Legno l’iniziativa è stata proposta nell’area Unione Comuni di via Salimmo ed ha richiamato centinaia di persone, bambini e famiglie. Ora il tour proseguirà a Pisogne, in piazza Umberto I, sabato 29 e domenica 30 agosto, dalle 15 alle 23 e dalle 14 alle 22 e a Borno, in piazza Papa Giovanni, il 5 e 6 settembre dalle 14 alle 22 dalle 11 alle 19. “Questa - conclude Colossi – è la prima di una serie di iniziative sul campo che nei prossimi mesi entrerà anche nelle scuole e incontrerà le realtà sportive, associative e imprenditoriali del territorio, per accrescere la consapevolezza e la conoscenza del progetto”.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136