Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Spaccia droga da anni in Valle Camonica, i carabinieri arrestano pusher magrebino irregolare in Italia

mercoledì, 14 ottobre 2020

Cividate Camuno – Spacciava droga da anni in Valle Camonica, arrestato pusher. Era infatti noto ai suoi clienti tossicodipendenti con il nome di Marzuk: questo è il soprannome dello spacciatore di origine magrebina, che è stato arrestato dai carabinieri della Stazione di Breno in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere applicata dal Tribunale di Brescia.

112 carabinieri largeEra irregolare sul territorio nazionale e aveva alle spalle diversi precedenti in materia di spaccio di droga. A lui si rivolgevano circa un centinaio di clienti della media valle per acquistare cocaina, hashish o marijuana.

Il pusher, che aveva creato un florido mercato di rivendita al dettaglio di droga, per lo più rivolto a clienti fidelizzati, effettuava le consegne a domicilio presso le abitazioni degli acquirenti, per strada o anche in alcuni locali commerciali di Malegno e Cividate Camuno.

Alcuni dei clienti più affezionati si rivolgevano a lui da anni: tra questi è emerso un operaio del luogo che in dieci anni aveva acquistato singole dosi di cocaina con cadenza giornaliera per circa 140mila euro.

Le indagini avviate dai Carabinieri e durate circa un anno, hanno permesso di ricostruire la sua illecita, ma alquanto redditizia attività di spaccio e di identificare gran parte dei componenti del suo “pacchetto clienti”. Il Giudice, ricevute le risultanze investigative, ne ha disposto l’arresto e la traduzione in carcere.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136