Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Sicurezza sulla Statale 42 del Tonale, la Comunità Montana chiede un incontro dopo l’incidente di Esine

mercoledì, 3 giugno 2020

Esine – Da anni la viabilità della Valle Camonica è al centro del dibattito politico e non: da una parte la richiesta delle località turistiche di un potenziamento infrastrutturale e la problematica di un sempre maggior afflusso, dall’altra la mancanza di sicurezza come dimostrato in numerose occasioni dai ripetuti incidenti e da una manutenzione non sempre all’altezza, con polemiche periodiche tra buche, guard-rail e lavori.

incidenteSulla gestione della viabilità, dopo la tragedia dello scorso weekend con un incidente che è costato la vita a due ragazze la Comunità Montana ha scritto una lettera a ANAS, Prefettura di Brescia, Comune di Esine e Cividate Camuno, Provincia di Brescia e amministrazioni comunali della Valle Camonica chiedendo l’adozione di misure di messa in sicurezza e controllo della velocità sulla Strada Statale 42 del Tonale e della Mendola.

Il direttivo ha intenzione di incontrare al più presto possibile gli enti per discutere del tema oltre che di altre criticità che riguardano la viabilità della valle. Nella lettera, “si rammenta che più volte in passato il sindaco di Esine ha posto questo problema, insieme alla necessità di adottare misure per il rispetto dei limiti di velocità”.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136