Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


L’intera Valle Camonica al fianco di Don Battista Dassa nel suo cammino verso la Val Trompia

giovedì, 10 settembre 2020

Capo di Ponte – Secondo tappa del cammino di Don Battista Dassa, che dalla Valle Camonica sta raggiungendo a piedi la Val Trompia dove sabato farà ingresso come parroco a Collio e San Colombano.

Malonno - Don BattistaPartito ieri mattina all’alba da Ponte di Legno (Brescia), dove ha svolto l’attività pastorale negli ultimi sei anni, don Battista ha raggiunto Capo di Ponte (Brescia) e oggi prosegue con un gruppo di pellegrini il cammino fino a Bienno.

La prima tappa è stata un susseguirsi di emozioni: a Malonno (nella foto il manifesto realizzato dai ragazzi) la sorpresa è stata uno striscione di saluto e di riconoscenza, con tante persone che l’hanno salutato affettuosamente. Durante il cammino diversi pellegrini si sono uniti al gruppetto formando un gruppo ancora più numeroso di persone che percorrono anche solo pochi chilometri, ma “tanto basta a scambiare due parole, un saluto, un augurio di buon cammino a don Battista”.

Don Battista Dassa

Oggi seconda tappa verso Bienno, dove sarà ospite dell’Eremo, domani la salita alla Malga Campolungo e sabato l’arrivo a Collio e San Colombano. Qui le due comunità stanno preparando una festa per celebrare l’arrivo del parroco: don Dassa, sabato visiterà la chiesa della frazione Memmo, saluterà i bambini della materna e si recherà nel santuario di Tizio; quindi, alle 16:30 la Santa Messa; domenica alle 16 la celebrazione sul sagrato della parrocchiale a San Colombano.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136