Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Corteno Golgi ricorda l’ambasciatore e il militare uccisi in Congo

martedì, 23 febbraio 2021

Corteno Golgi – Bandiera a mezz’asta in municipio a Corteno Golgi (Brescia) per onorare la  memoria dell’ambasciatore e del carabiniere di scorta uccisi ieri insieme all’autista in Congo.

La brutale esecuzione dell’ambasciatore italiano nella Repubblica democratica del Congo, Luca Attanasio, di Vittorio Iacovacci, il carabiniere della sua scorta, e di Mustapha Milambo, l’autista che li accompagnava, ha lasciato sgomenti tutti gli italiani e il sindaco di Corteno Golgi, Ilario Sabbadini, per onorare la memoria di questi uomini e il lutto che ha colpito le loro famiglie, ha deciso di esporre per l’intera giornata di oggi la bandiera a mezz’asta sull’esempio di quanto deciso dal sindaco di Limbiate, il Comune in cui Luca Attanasio era cresciuto.

“Ci associamo all’intenzione di tutti i rappresentanti delle istituzioni nazionali, manifestiamo insieme, come un’unica comunità, la nostra partecipazione alle famiglie che hanno perso i loro cari e la nostra appartenenza al Paese del quale Attanasio e Iacovacci erano leali servitori”, sostiene il sindaco di Corteno Golgi.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136