Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Madonna di Campiglio: recuperate due escursioniste sul sentiero Costanzi. Interventi a Pejo a Paganella

domenica, 14 giugno 2020

Madonna di Campiglio – Intervento lungo il sentiero Costanzi sulle Dolomiti di Brenta, da parte del Soccorso Alpino: due escursioniste recuperate illese.

Si è concluso nella serata di ieri un complesso intervento per il recupero di due escursioniste, illese, lungo il sentiero Costanzi. Le due donne si trovavano nei pressi di cima Sassara a una quota di circa 2.850,  quando una di loro è scivolata sulla neve. In difficoltà nel proseguire per lo spavento, e anche a causa della nebbia fitta presente in quota, hanno preferito chiamare il Numero Unico per le Emergenze 112.

Il coordinatore dell’Area operativa Trentino occidentale del Soccorso Alpino e Speleologico ha chiesto l’intervento dell’elicottero. A causa della nebbia, l’elicottero non ha potuto raggiungere le due persone in difficoltà. Un operatore della Stazione di Madonna di Campiglio, a disposizione in piazzola, è stato recuperato a bordo del velivolo e fatto sbarcare al di sotto del limite della nebbia sul Gran de Formenton insieme al Tecnico di Elisoccorso. Da lì i due soccorritori hanno proseguito a piedi per circa un’ora e mezza fino a raggiungere le due escursioniste. Grazie a una finestra di bel tempo, l’elicottero è poi riuscito ad alzarsi in volo e a recuperare le due escursioniste e i soccorritori. Per loro non è stato necessario il ricovero in ospedale.

Sabato impegnativo per il Soccorso Alpino e Speleologico Trentino: gli interventi principali

soccorso alpino cnsas

La mattina un uomo di Peio del 1963 è stato soccorso per le ferite riportate da una pianta che lo ha investito mentre stava tagliando la legna nei boschi nei pressi di Malga Giumella (Val di Pejo), in compagnia di un’altra persona. La chiamata al Numero Unico per le Emergenze 112 è arrivata verso le 10.30. Il coordinatore dell’Area operativa Trentino occidentale del Soccorso Alpino e Speleologico ha chiesto l’intervento di una squadra della Stazione di Peio e dell’elicottero. L’uomo, sempre cosciente, è stato stabilizzato ed elitrasportato all’ospedale Santa Chiara di Trento.

Nel corso della giornata si sono poi susseguiti tre interventi nell’area del Dolomiti Paganella Bike park per prestare soccorso a tre biker. Il primo incidente è avvenuto sulla pista “Blade Runner” ai danni di una donna caduta a terra dopo un salto. Il coordinatore dell’Area operativa Trentino centrale del Soccorso Alpino e Speleologico ha inviato sul posto gli operatori della Stazione di Molveno che la hanno imbarellata e trasportata fino all’ambulanza. Sono stati trasportati fino all’ambulanza dagli operatori della Stazione di Fai della Paganella anche gli altri due biker, infortunatisi sulla pista “Peter Pan” e nei pressi del Rifugio Dosson.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136