Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Sci alpino, Coppa del Mondo: Odermatt comanda nella prima manche del gigante a Santa Caterina Valfurva

lunedì, 7 dicembre 2020

Santa Caterina Valfurva – Il miglior tempo nella prima manche del gigante di Santa Caterina Valfurva, disputata su una Deborah Compagnoni bellissima e tirata a lucido dopo il gran lavoro effettuato nella nottata dai lisciatori, è stato quello dello svizzero Marco Odermatt che ha fermato le lancette del cronometro sull’1’04”03. Dietro di lui il norvegese Lief Kristian Nestovold – Haugen, staccato di 19 centesimi, e il francese Alexis Pinturault che accusa un distacco di 24 centesimi. Lo statunitense Tommy Ford, a 43 centesimi, e il norvegese Henrik Kristoffersen, a 60 centesimi, completano la top five. Tra gli azzurri buona prova di Luca De Aliprandini, 13° a 93 centesimi dal leader, ma anche del rientrante Riccardo Tonetti, 27° a 1”75, e di Stefano Baruffaldi che, sceso col pettorale numero 58, è riuscito a piazzarsi al 30° posto, con un distacco di 1”85 dalla vetta, e a qualificarsi per la seconda manche (al via alle 13) dove avrà il pettorale numero 1.  Foto @Pentaphoto.

gigante pentaphoto sciLe dichiarazioni degli azzurri 

LUCA DE ALIPRANDINI: “Dopo sabato ho perso un po’ di fiducia, non mi sono fidato al 100 per 100. Fino a metà una buona gara, poi ho investito troppo su alcuni punti che mi sembravano più difficili. Siamo comunque molto vicini, spero in una buona seconda manche per recuperare posizioni”.

RICCARDO TONETTI: “Sono abbastanza soddisfatto, sapevo che la gara si sarebbe giocata anche in fondo. Me la sto cavando di esperienza, non ho ancora il passo per stare tra i primissimi ma non si sa mai. La pista è stupenda. Non ci sono aggettivi per descrivere il grande lavoro effettuato stanotte per preparare la pista. E l’ho sentito dire anche dagli atleti stranieri. Chapeau”.

STEFANO BARUFFALDI: “E’ un buonissimo risultato per me, dopo che la gara di sabato non era andata bene. Per alcuni il 30° posto può sembrare poco ma per me vuol dire molto. La pista è… fantastica, ora partirò con il pettorale numero 1 nella seconda manche e attaccherò al massimo”



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136