Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Bormio: al Mondiale di Short Track è subito record. I risultati

venerdì, 31 gennaio 2020

Bormio – Mondiale di Short Track, è subito record. Non poteva iniziare in maniera migliore il Campionato del mondo di Short Track di Bormio (Sondrio), visto che già nella prima giornata di gare sono stati segnati ben due nuovi primati mondiali juniores di distanza. Il primo sensazionale record è stato siglato dal cinese Zhang capace di ritoccare di un decimo quello precedente e chiudere i 4,5 giri del format con il crono di 40.331. Un timing di assoluto livello se si pensa che il record mondiale senior è di 8 decimi inferiore e appartiene al connazionale, idolo della specialità, Wu. Un ora più tardi ecco arrivare il secondo record mondiale, sempre al maschile ma nella distanza dei 1000 metri. Il merito va attribuito al giovane russo Balbekov (1.23.690) che ha battuto di 16 centesimi il record che apparteneva al connazionale Shulginov.

Elisa Confortola foto credit FisgDue primati mondiali che come già ribadito più volte quando si parla del ghiaccio di Bormio, premia la bontà delle pista valtellinese, rinomata in ambito internazionale per il suo oval da record. Una prima giornata di gare di questo super Campionato del Mondo Juniores che ha saputo regalare un sacco di soddisfazioni in casa Italia, per merito anche dei tre atleti bormini, Elisa Confortola (foto credit Fisg) Viola De Piazza e Luca Spechenhauser. Passaggio ai quarti di finale ottenuto per il 19enne poliziotto di Bormio “Luca Spek” grazie a due seconde piazze nei 1500 e 1000 metri ed un tempo di ripescaggio nella gara a lui meno avvezza, quella dei 500 metri. Missione compiuta anche per Elisa Confortola, seconda nei 1000 metri e terza sia nei 500 che nei 1500 metri, ottenendo il pass per i turni successivi. Bene anche la debuttante al mondiale Viola De Piazza seconda nei 1000 metri. Giornata più che positiva anche per ciò che riguarda il torinese Luca Lim Durrance vincitore della sua batteria nei 1500 e 500 metri e secondo nei 1000 metri. Bene per due terzi anche il trentino Thomas Nadalini primo nei 1000 metri secondo nei 500 e purtroppo squalificato nei 1500 metri. Tornando al settore azzurro femminile, Katia Filippi e Chiara Betti hanno ottenuto il passaggio del turno nella gara dei 500 metri.

A fine giornata altra grande soddisfazione per il nuovo record italiano junior ottenuto dall’atleta di casa Luca Spechenhauser, spinto a dare il meglio di sè sulla pista di casa. Domani pomeriggio le prime finali, con grande attesa per gli atleti azzurri qualificati.

RISULTATI

Iniziano nel migliore dei modi i Mondiali Junior di Bormio: tantissimo entusiasmo sugli spalti, due record del mondo con Zhang sui 500 metri (40″331) e Balbekov sui 1000 (1’23″690) e soprattutto tante soddisfazioni per la Nazionale italiana. Sulla pista di Bormio una prima giornata di gare che ha saputo regalare un sacco di soddisfazioni in casa azzurra. Passaggio ai quarti di finale ottenuto da Luca Spechenhauser (Fiamme Oro) grazie a due seconde piazze nei 1500 e 1000 metri ed un tempo di ripescaggio nella gara a lui meno avvezza, quella dei 500 metriMissione compiuta anche per Elisa Confortola (Fiamme Oro), seconda nei 1000 metri e terza sia nei 500 che nei 1500 metri, ottenendo il pass per i turni successivi. Bene anche la debuttante al mondiale Viola De Piazza (Bormio Ghiaccio), seconda nei 1000 metri. Giornata più che positiva anche per Luca Lim Durrance (Velocisti Ghiaccio Torino), vincitore della gara dei 1500 e 500 metri e secondo nei 1000 metriThomas Nadalini (Circolo Pattinatori Piné) è terminato primo nei 1000 metri e secondo nei 500 mentre si è visto squalificato nei 1500 metri. Tornando al femminile, pass guadagnato da Katia Filippi (Circolo Pattinatori Piné) e Chiara Betti (Circolo Pattinatori Piné) sui 500 metri.

Grande show anche nelle staffette con colpi di scena ad ogni curva, cadute fortunatamente senza conseguenze e sorpassi su sorpassi, il tutto sotto gli occhi della campionessa olimpica Arianna Fontana, del primo cittadino di Bormio Roberto Volpato ed anche dei vertici della Fisg rappresentati dal suo presidente Andrea Gios, dall’ex campione olimpico ed ora segretario federale, Ippolito Sanfratello e dal responsabile del settore velocità, Luigi Sartorato. L’Italia degli allenatori Nicola Rodigari e Gabriella Monteduro davvero impeccabile nelle gare a squadre: il quartetto femminile composto da BettiConfortolaDe Piazza e Filippi ha dominato il proprio quarto di finale davanti a Bielorussia, Ucraina e Kazakistan guadagnandosi un posto nella semifinale di domanicontro Russia, Canada e Bielorussia. La squadra maschile formata da LimNadaliniOss Chemper eSpechenhauser ha saputo invece gestire al meglio le varie avversità accadute alla concorrenza con Cina e Canada cadute sul ghiaccio guadagnando così, insieme alla Francia (e al Canada rispescato), il passaggio in semifinale.

Qui tutti i risultati. Questo invece il programma di gare per un evento che prevede l’ingresso gratuito per il pubblico interessato:

Sabato 1 febbraio
Ore 9.25: ripescaggi 500 e 1500 metri donne e uomini
Ore 13.30: semifinali e finali 1500 metri donne e uomini; a seguire batterie, quarti, semifinali e finali 500 metri donne e uomini;  a seguire semifinali staffette

Domenica 2 febbraio
Ore 9.30: ripescaggi 1000 metri donne e uomini
Ore 13.15: batterie, quarti, semifinali e finali 1000 metri donne e uomini; a seguire finali staffette



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136