Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Basket, EuroCup: niente rimonta, Brescia cade a Oldenburg

mercoledì, 29 gennaio 2020

Oldenburg - Il viaggio in terra tedesca non regala gioie alla Germani, che esce sconfitta dalla Grosse EWE Arena di Oldenburg con il punteggio di 89-84. La formazione di casa non lascia scampo a una Leonessa perennemente in rincorsa degli avversari, padroni del ritmo partita sin dal fischio d’inizio, anche se una ripresa giocata con testa, cuore e il coltello tra i denti avrebbe meritato miglior sorte.

A un avvio shock, approcciato dall’EWE con grande intensità e cattiveria agonistica, segue una lenta ma efficace risalita da parte della Leonessa, che dopo aver faticato a contenere gli attacchi avversari nel primo tempo sfiora l’operazione aggancio già nel terzo quarto. Nei concitati minuti di fine gara, Brescia si gioca il tutto per tutto ma non basta per ribaltare le carte in tavola.

La partenza è a razzo per Oldenburg, che avvia la gara con un 9-0 figlio di tre triple consecutive tutte firmate da Hobbs, chiaramente nelle grazie degli dei del basket. L’egemonia tedesca è più forte che mai, l’avvio dei biancoblu è indubbiamente complicato.

Con il passare del tempo, la Leonessa ritrova quel pizzico di esplosività mancata nelle prime battute della gara, ma perde troppi palloni (7 nel primo quarto, 11 nei primi 20′). Trascinata da Abass (con 21 punti è il top scorer di giornata), Brescia arriva sul -6 nel secondo quarto, ma una rimonta vera e propria rimane una ancora una chimera, tanto che prima metà di gara si chiude sul 52-37 in favore dei gialloblu, impeccabili per larghi tratti di gara.

Il rientro in campo è ancora nel segno di Abass: le rapide ed efficaci esecuzioni dell’ala biancoblu spianano alla Germani la strada verso il riaggancio (la squadra di Vincenzo Esposito arriva fino al -2) ma la Leonessa fatica a cavalcare il buon momento e a capitalizzare a proprio favore l’inerzia, tanto che al 30’ il vantaggio dei tedeschi è di 9 lunghezze.

Brescia è viva e nel quarto finale riesce a procurare non pochi grattacapi agli avversari, con il desiderio di dare vita a un guizzo finale che sancirebbe una clamorosa vittoria in rimonta. La sirena finale, però, arriva con l’EWE ancora al comando, capace di conquistare la seconda vittoria nel girone.

Terminato il quarto Round di Top 16 di EuroCup, nel Gruppo F la lotta si fa ancora più viva: tutte le compagini viaggiano a quota 4 punti e le sorti della competizione si decideranno necessariamente nelle due rimanenti partite.

Il prossimo impegno della Leonessa è fissato per domenica 2 febbraio sul parquet della Dolomiti Energia Trentino in occasione della 21/esima giornata di campionato, mentre l’appuntamento con l’EuroCup torna mercoledì 5 febbraio, con la sfida in trasferta sul campo del lanciatissimo Promitheas Patrasso.

“È evidente come abbiamo avuto due facce diverse durante la partita, nel primo tempo e nel secondo – spiega coach Vincenzo Esposito a fine partita -. Nella prima metà di gara abbiamo avuto poca energia, non eravamo concentrati e siamo stati molto molli in difesa. Nel secondo tempo siamo stati più aggressivi in difesa, passandoci la palla e giocando insieme. Abbiamo capito che giocando insieme e continuando a lottare avremmo potuto fare meglio e così è stato”.

“Dobbiamo giocare come nel terzo e questo quarto, restando sempre all’interno del nostro sistema – conclude l’allenatore della Germani -. La differenza tra le palle perse nel primo e nel secondo tempo, ad esempio, è la conseguenza di questo modo di giocare. Un giudizio sui singoli? A me piace parlare della squadra: come squadra non abbiamo giocato nel primo tempo e non abbiamo fatto quello che avevamo preparato, come squadra abbiamo reagito nella ripresa”.

EWE BASKETS OLDENBURG-GERMANI BRESCIA LEONESSA 89-84 (26-14, 52-37, 76-66)
EWE Baskets Oldenburg: Moore 13 (5/7, 1/2), Hobbs 15 (0/2, 5/9), Sears ne, Tadda, McClain 2 (1/1), Kessen 6 (2/4), Hollatz ne, Amaize 2 (1/2), Paulding 22 (6/10, 1/2), Mahalbasic 16 (6/9, 0/1), Schwethelm 9 (3/4 da tre), Larson 4 (1/2, 0/6). All: Drijencic
Germani Brescia Leonessa: Zerini 8 (0/2, 2/2), Warner ne, Trice 7 (2/4, 1/4), Abass 21 (4/7, 3/5), Cain 7 (3/6), Vitali 2 (1/3), Laquintana 5 (2/2, 0/1), Lansdowne 14 (4/6, 2/6), Silins 2 (1/1, 0/1), Guariglia, Horton 13 (3/4, 1/3), Sacchetti 5 (1/1, 1/1). All: Esposito
Arbitri: Bissang (Francia), Foufis (Grecia) e Peerandi (Estonia)
Note: Tiri da 2: Oldenburg 22/38 (58%), Brescia 21/36 (58%) | Tiri da 3: Oldenburg 10/25 (40%), Brescia 10/23 (43%) | Tiri liberi: Oldenburg 15/18 (83%), Brescia 12/14 (86%) | Rimbalzi: Oldenburg 26 (20 RD, 6 RO), Brescia 34 (26 RD, 8 RO)



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136