Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Vela, risultati Campionati Giovanili e Classi Olimpiche

sabato, 19 settembre 2020

Quando:
21 settembre 2020@20:00–21:00 Europe/Rome Fuso orario
2020-09-21T20:00:00+02:00
2020-09-21T21:00:00+02:00

Secondo giorno a Trevignano Romano, sul lago di Bracciano, per il campionato italiano del catamarano giovanile Nacra 15, il vento medio-leggero ha consentito lo svolgimento di due regate, portando il totale del campionato prima della giornata finale di domani a cinque regate.

Allungano al comando i romani Giulia Sepe e Federico Romeo (CV3V) (1-1-1 odierni) con 4 punti, ma cambiano le posizioni di rincalzo: al secondo posto ci sono Arto Hirsch e Elettra Orsolini (CDV Roma) (OCS-3-2) con 12 punti, e al terzo Carlo Centrone e Pietro Telesforo (CV3V) con 13. La lotta per il podio resta aperta fino al sesto posto con cinque equipaggi racchiusi in 4 punti. Domani altre regate per il campionato che si chiude con la premiazione.

IL COMMENTO DEL DT GIOVANILE ALESSANDRA SENSINI – “Le condizioni di Bracciano con vento leggero sono difficili e lo sapevamo, portare il catamarano al meglio richiede tecnica e concentrazione e questo sta facendo emergere la preparazione dei giovani equipaggi. Si conferma buona la scelta di venire qui a fare il campionato italiano, è sicuramente un banco di prova formativo per i ragazzi. E domani speriamo di vedere un bel finale, magari con più vento.”

KINDER JOY OF MOVING E LA VELA GIOVANILE
Kinder e la gioia di essere bambini – Kinder ha sempre avuto come obiettivo quello di offrire ai bambini e alle famiglie dei piccoli, importanti momenti di gioia, pensati proprio per loro. Non tutti sanno però che da anni Kinder si impegna nel perseguire anche un altro obiettivo, molto importante per la gioia dei bambini: incentivare la loro predisposizione naturale a muoversi e a giocare.
Kinder e la gioia di muoversi – Per questo è nato Kinder Joy of moving: un progetto internazionale di Responsabilità Sociale del Gruppo Ferrero. Il progetto coinvolge oggi più di 4 milioni di bambini, in oltre 30 Paesi del mondo ed è in grado di avvicinare all’attività motoria bambini e famiglie in modo coinvolgente e gioioso, nella convinzione che un’attitudine positiva nei confronti del movimento e dello sport possa rendere i bambini di oggi adulti migliori domani.

RISULTATI CAMPIONATI ITALIANI CLASSI OLIMPICHE

Penultimo giorno senza vento e senza regate nel golfo di Follonica per il Campionato Italiano Classi Olimpiche (il CICO) della Federvela, organizzato da Lega Navale Italiana di Follonica, Club Nautico Follonica e Club Nautico Scarlino. Un cielo velato e un abbassamento della pressione hanno portato sul golfo un flusso di vento debolissimo da Ovest, inferiore ai 5 nodi. I Comitati di regata hanno fatto scendere in mare quasi tutte le classi, ad eccezione delle tavole a vela IQFoil e dei Kite, per cercare di disputare almeno una prova, c’è stata qualche procedura di partenza, ma l’attesa è stata vana e alle 17 le regate sono state abbandonate.

Con le classifiche invariate, la volata per il titolo italiano e il podio in tutte le classi è rinviata a domani domenica 20. Le previsioni indicano vento da Sud già dal mattino, e la partenza di tutte le regate è anticipata alle 11:00. L’orario limite per dare la partenza nell’ultimo giorno è fissato alle 15:30, ed è probabile che si riescano a disputare due o tre prove, completando così il campionato. La premiazione chiuderà il CICO 2020, ricordato per le mascherine e i distanziamenti, e assegnerà gli ambiti titoli tricolori delle discipline olimpiche.

La spiaggia di Follonica è stata il set della diretta su CICO della vela olimpica su Rai Sport, condotta da Giulio Guazzini, che ha avuto ospiti il Presidente FIV Francesco Ettorre, il coordinatore del comitato organizzatore Bruno Tamburini, il presidente della II Zona FIV (Toscana) Andrea Leonardi, gli atleti Sofia Tomasoni (Kite), Mattia Camboni, Marta Maggetti e Giorgia Speciale (windsurf), il PRO (Principal Race Officer) Guido Ricetto, e servizi registrati hanno chiamato in causa Mario Calbucci (in testa alla classifica dell’Italiano Kite) e la coppia formata da Jana Germani e Giorgia Bertuzzi (in testa nella classe 49er FX). La Federazione Italiana Vela rinnova da anni la partnership con la RAI, per un accordo sui diritti della vela che promette di potenziare in futuro a partire dal 2021.

IL LINK ALLE CLASSIFICHE AGGIORNATE – A questo indirizzo web cliccando sull’apposita voce si possono vedere le classifiche delle varie classi aggiornate anche dopo eventuali proteste: https://iscrizionifiv.it/notice/board.php?id=24008

IL DETTAGLIO CLASSE PER CLASSE

Classe acrobatica maschile 49er (8 equipaggi) – Volata dal doppio significato tra due equipaggi che oltre al titolo italiano si confrontano anche a distanza in chiave selezione olimpica futura (anche se per questa disciplina la priorità è intanto conquistare la qualifica per nazione che ancora manca). Uberto Crivelli Visconti (Marina Militare) e Leonardo Chistè (FV Riva) pur avendo vinto quattro prove su otto, sono primi a 12 punti, con appena 2 di vantaggio su Simone Ferrarese (CV Bari) e Gianmarco Togni (Marina Militare) (14). Per il terzo gradino del podio sarà testa a testa tra Marco Anessi e Edoardo Gamba (20 punti) e Matteo Barison e Nicola Torchio (24).

Classe acrobatica femminile 49er FX (8 equipaggi) – Si prospetta un bel finale con le italiane Jana Germani e Giorgia Bertuzzi (Sirena Trieste-FV Malcesine) prime con 9 punti, seguite a 3 punti dalle croate Nincevic e Vitturi, seconde open, e a 9 punti dalle altre azzurre Carlotta Omari e Matilda Distefano (Fiamme Gialle- Triestina Vela), terze. Al quarto posto staccate di 13 dal podio Margherita Porro e Sveva Carraro.

Classe Finn (25 timonieri) – Federico Colaninno (YC Costa Smeralda) quattro primi su sei regate, primo con 6 punti davanti a Matteo Iovenitti (CC Aniene) (11 punti) e a Marko Kolic (FV Peschiera), 12 punti. Quarto staccato di altri punti è Roberto Strappati (LNI Ancona).

Classe 470 maschile, femminile e misto (30 equipaggi: 14 equipaggi maschili, 11 mixed e 6 femminili) – Si prospetta una volata di respiro internazionale per la classifica assoluta, con azzurri Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò (Marina Militare), che dopo sette prove totali con 13 punti insidiano i capiclassifica francesi Kevin Peponnet e Jeremie Mion (7 punti). Terzi i tedeschi Winchel e Cipsa (17), quarti e secondi italiani Matteo Capurro e Matteo Puppo (YCI) (24). Terzi nella classifica dell’Italiano maschile i giovanissimi Marco Gradoni e Ettore Cirillo (Tognazzi MV) (66), che al momento hanno staccato i possibili inseguitori.
Nella classifica femminile open prime le greche Maria Bozi e Rafalina Klonaridou, quinte con 40 punti, davanti alle azzurre Benedetta Di Salle (Marina Militare) e Alessandra Dubbini (Fiamme Gialle) settime con 50 punti e a Elena Berta (Aeronautica Militare) e Bianca Caruso (Marina Militare), undicesime con 66 punti. Nella corsa al titolo per la classifica degli equipaggi misti, primi Maria Vittoria Marchesini e Bruno Festo (SV Barcola e Grignano), ottimi sesti con 50 punti, inseguiti da Andrea Totis e Alice Linussi, noni con 57 punti.

Classe Laser Standard maschile (88 timonieri) – Con 6 prove disputate, la classifica open vede in testa il guatemalteco Juan Ignacio Maegli (6 punti), secondo statunitense Charlie Buckingham (7) e terzo il mitico brasiliano Robert Scheidt (8), racchiusi in soli 2 punti, si preannuncia una bella volata. La classifica per il titolo italiano vede in testa Alessio Spadoni (CC Aniene) quarto assoluto, con 10 punti, poi Marco Gallo (Fiamme Gialle) sesto con 14, e quindi Giovanni Coccoluto (Fiamme Gialle), ottavo con 22 punti. ancora in lotta per il podio ci sono Dimitri Peroni (FV Malcesine), nono con 27 punti, Giacomo Musone (CN Rimini), decimo sempre con 27 punti. Appena più staccati Nicolò Villa (CV Tivano), 31 punti, e Gianmarco Planchesteiner (Fiamme Gialle), 33.

Classe Laser Radial femminile (41 timoniere) – L’azzurra Silvia Zennaro (Fiamme Gialle) (11 punti), seconda a 5 punti dalla leader Annalise Murphy (IRL) (6 punti), medaglia d’argento di Rio 2016, che ha battuto due volte nelle ultime tre prove. Terza assoluta della classifica open la norvegese Host Lineflen (20 punti), a pari punti con la seconda azzurra Joyce Floridia (Fiamme Gialle), quarta e seguita da Carolina Albano (Fiamme Gialle) quinta con 30 punti, e da Chiara Benini Floriani (FV Riva) sesta con 31. Con tre prove potenziali a disposizione la classifica puo’ ancora movimentarsi parecchio.

Classe Kiteboarding (31 kiters) – La marcia trionfale di Mario Calbucci (CV Portocivitanova) (11 prim) lo pone con 8 punti di vantaggio su Alessio Brasili (CV Fiumicino) e 15 su Niccolò Magrograssi (Kite Campione). Il podio sembra definito. Tra le atlete vantaggio netto per Sofia Tomasoni (WC Cagliari), con 26 punti di margine sulla seconda Maggie Eileen Pescetto (YCI) e 41 sulla terza, Irene Tari (CV Portocivitanova).

Classe windsurf IQ Foil (18 atleti) – La classifica vede al comando Bruno Martini (CS Torbole), con ben 17 punti di vantaggio sul secondo Josè Alessandro Tomasi (LNI Riva), e addirittura 34 sul terzo, Nicolò Renna (CS Torbole). L’azzurro Mattia Camboni è 5° a 4 punti dal podio. Tra le ragazze, Marta Maggetti (Fiamme Gialle), precede Giorgia Speciale di 15 punti (CC Aniene) e Sofia Renna (CS Torbole) di 16.

Classe Hansa 303 Parasailing (singola) (32 equipaggi) – Dopo 4 prove è prima Francesca Ramazzotti (FV Desenzano) con 5 punti, seconda Maria Cristina Atzori (Veliamoci), 8 e terzo Giuseppe Tisci (LNI Palermo), 11. Quarto Umberto Verna (LNI Chiavari) 15 punti e quinto Vincenzo Gulino (CV Crotone) 18.

Classe Hansa 3030 Parasailing (doppia) – Primi Maria Letizia di Vita e Andrea Laviosa (LNI Sestri Ponente) con 7 punti, secondi Patrizia Aytano e Pietro Bortoletto (LNI Sestri Ponente) con 13, e terzi Mari Cortesi e Roberto Pulcinella (Liberi nel vento) con 15. Quarti Donato Del Tufo e Umberto Verna con 18 punti.

Classe 2.4 mR Parasailing (16 timonieri) – Il campione europeo e vice campione mondiale Antonio Squizzato (SCG Salò) è primo con 5 punti, seguito da Davide Di Maria (SCG Salò) con 10 punti, e da Giancarlo Mariani (Liberi nel vento) con 17. Quarto a 7 punti dal podio Angelo Boscolo (YC Iesolo).

I MASSAGGI PER GLI ATLETI AL GONFIABILE CETILAR – Una equipe di massaggiatori è al servizio dei velisti nei pressi della LNI Follonica, dove sono situate quasi tutte le classi, servizio voluto e curato da Cetilar, partner FIV.

CAMPIONATO SICURO – Il tema della sicurezza sanitaria è centrale nell’evento: FIV e Circoli organizzatori hanno previsto una serie di misure che seguono e rinforzano i protocolli previsti per le manifestazioni sportive, oltre all’uso dei dispositivi di protezione individuale e alle sanificazioni. Iscrizioni e comunicati solo online tramite la app MyFedervela, che gestisce anche le classifiche. Per mantenere il distanziamento ed evitare assembramenti saranno limitate anche le udienze della Giuria, con il potenziamento dell’arbitraggio diretto in mare.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136