Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Giro d’Italia, 19a tappa: percorso e strade chiuse Morbegno-Asti

mercoledì, 21 ottobre 2020

Quando:
23 ottobre 2020@15:00–16:00 Europe/Rome Fuso orario
2020-10-23T15:00:00+02:00
2020-10-23T16:00:00+02:00

19a tappa Giro d’Italia
Morbegno-Asti
253 km
Venerdì 23 ottobre 2020

Tappa parzialmente di recupero, adatta ai velocisti, ma non perfettamente piatta. Da Morbegno si segue il lato nord della valle fino all’imbocco del lago di Como. Qui la carreggiata si restringe per tutto il tratto lungo la riva del lago fino a Como (il tratto è caratterizzato dalla presenza di numerose gallerie e dall’attraversamento di diversi centri cittadini). Dopo Como la corsa attraversa tutta la Pianura Padana fino a raggiungere Casale Monferrato, per strade ampie e rettilinee in cui occorre segnalare negli attraversamenti cittadini numerosi ostacoli urbani come rotatorie, dossi e spartitraffico. Unica piccola asperità l’ascesa all’Abbazia di Masio prima degli ultimi chilometri assolutamente pianeggianti.

Percorso Strade Chiuse
Morbegno (partenza ore 10.15), Dubino, Sp4, Nuova Olonio, Statale 340dir Regina, Gera Lario, Gravedona, Pianello del Lario, Menaggio, Sala Comacina, Argegno, Cernobbio, Como, Camerlata, Fino Mornasco, Statale 35, Bregnano, Sp31, Saronno, Statale 527, Lainate, Sp109, Vanzago, Sp229, rotatoria Parco Destriero, Sp227, Abbiategrasso, Sp494, Ponte sul Ticino, Vigevano, Mortara, Castello di Agogna, Sp596, Candia Lomellina, Ponte Fiume Sesia, Cantone il Rondò, Sp31, Casale Monferrato, Cantone Losa, Sp50, Fubine Monferrato, Felizzano, Sr10, Maslo (abbazia), Sp245, Rocchetta Tanaro, Sp27, Castello di Annone, Sr100, Quarto Inferiore, Asti (ore 16.30 circa).



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136