Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Covid-19: l’ordinanza che proroga le restrizioni in Alto Adige

venerdì, 26 febbraio 2021

Quando:
27 febbraio 2021@19:45–20:45 Europe/Rome Fuso orario
2021-02-27T19:45:00+01:00
2021-02-27T20:45:00+01:00

Come annunciato mercoledì (24 febbraio) il presidente Arno Kompatscher nel pomeriggio ha firmato l’ordinanza contingibile e urgente n. 10/2021 che proroga fino al 14 marzo la gran parte delle restrizioni attualmente in vigore per contrastare l’epidemia di Covid-19.

Restano dunque chiuse per altre due settimane le attività commerciali (salvo quelle la cui apertura è già consentita). Serrande giù anche per bar e ristoranti, e continuano le limitazioni per quanto riguarda gli spostamenti individuali e l’attività sportiva. Nelle scuole medie, superiori, e all’università fino al 14 marzo prosegue la didattica a distanza. Dal primo marzo i servizi alla prima infanzia, le scuole dell’infanzia e le scuole elementari passeranno alla didattica in presenza, salvo nei Comuni oggetto di restrizioni per la variante sudafricana. (Merano, Rifiano, Moso in Passiria e San Pancrazio, Lana, San Martino in Passiria e Malles Venosta). L’ordinanza contiene infine diverse prescrizioni riguardanti situazioni specifiche ed è consultabile, assieme a tutti gli altri documenti, nel portale Coronavirus.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136