Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Rovereto, vernissage delle mostre al Mart. Sgarbi: “Grandi eventi estivi”

sabato, 27 giugno 2020

Rovereto (A.Pa.) – Sono state inaugarate le grandi rassegne del Mart in questa stagione estiva. Ieri – alla presenza del presidente del Mart, Vittorio Sgarbi; del presidente della Provincia, Maurizio Fugatti; dell’assessore provinciale alla Cultura; Mirko Bisesti, quindi Diego Ferretti, direttore Mart; Daniela Ferrari, curatrice Mart; Chiara Ianeselli, curatrice e delle autorità trentine si è svolto l’opening.

Sgarbi presentazione mostreIL MESSAGGIO - Quest’estate recupera il tempo sospeso: scegli il Mart di Rovereto, scopri l’architettura, i giardini, i cinquemila metri quadri espositivi. Poi: visita le Collezioni e le mostre temporanee, partecipa alle attività per famiglie, chiacchiera con i mediatori culturali presenti nelle sale. Il Mart ha a cuore la salute dei visitatori, delle visitatrici e del personale museale, senza il quale nulla si potrebbe realizzare.

Prorogate fino al 23 agosto le mostre Italo Zannier. Fotografo innocente e I diari. Yervant Gianikian e Angela Ricci Lucchi.

VIDEO

LA MOSTRA DELL’ESTATE - Una grande rassegna – come illustrato ieri dal presidente del Mart, Vittorio Sgarbi (nel video) - segna la ripartenza del Mart e la sua nuova stagione. Tra i maggiori artisti della generazione emersa all’inizio del Millennio, Carlo Benvenuto è autore di una raffinata e spaesante metafisica del quotidiano. In mostra sessanta opere, in dialogo con tre capolavori di Giorgio de Chirico, Giorgio Morandi e Renato Guttuso, provenienti dalle Collezioni del Mart. Uno straordinario progetto all’insegna dell’arte come necessario “autoritratto” dell’artista.  ”Esiste evidente un aspetto di liturgica contemplazione, lentissima, racchiusa in un tempo che diventa circolare, dove l’artista, al centro, si sporge di volta in volta per raggiungere sempre la stessa cosa”, ha sottolineato la curatrice della rassegna.

FOCUS - L’esposizione permanente delle Collezioni del Mart si amplia periodicamente nei Focus, veri e propri approfondimenti pensati per esplorare le radici dell’arte italiana moderna e contemporanea, i movimenti storici internazionali, le nuove emergenze. E quest’estate gli spazi del Mart offrono qualcosa di specialee inedito.

Le esposizioni faranno da grande attrattiva, in particolare:

Mart - Rovereto estate 2020 - 2Ardengo Soffici. Incontro di Dante e Beatrice, da un’idea di Vittorio Sgarbi, a cura di Beatrice Avanzi
Fino 20 settembre

After Monet. Il Pittorialismo nelle Collezioni del Mart, a cura di Denis Isaia
Fino al 22 novembre

Omaggio a Claudia Gian Ferrari, a cura di Daniela Ferrari con Francesca Velardita
Fino al 22 novembre

Progetti outdoor, l’arte invade gli spazi esterni del Mart e dialoga, ancora una volta, con l’iconica architettura contemporanea.

In piazza, tra la cupola e la fontana, le sculture luminose di Marco Lodola illuminano la notte. Da un’idea di Vittorio Sgarbi, a cura di Denis Isaia, fino al 1 novembre.

Mart - Rovereto mostra estate 2020 -2Nel Giardino delle Sculture si scoprono i “branchi di cani” di Velasco Vitali. A cura di Denis Isaia e Emanuele Montibeller, il progetto si articola in una doppia esposizione: al Mart fino all’11 aprile e a Castel Ivano dal 12 luglio al 13 settembre. In collaborazione con Arte Sella.

Il Mart ha a cuore la salute dei visitatori, delle visitatrici e del personale museale, senza il quale nulla si potrebbe realizzare. Il pubblico è invitato a rispettare le norme sul distanziamento fisico, a indossare le mascherine negli spazi espositivi e a non creare assembramenti.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136