Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Spaccio di droga, blitz dei carabinieri a Sopramonte e nell’Alto Garda

mercoledì, 30 settembre 2020

Sopramonte – Ieri, i Carabinieri del Comando Provinciale di Trento sono stati impegnati in diverse attività volte al contrasto dello spaccio di stupefacenti, in alcuni comuni del territorio.

112 carabinieri largeI militari della Stazione di Vaneze Monte Bondone, avvalendosi di una foto trappola – opportunamente collocata – hanno identificato il coltivatore di una piccola piantagione illegale di canapa indiana, allestita nelle vicinanze di un parco giochi, vicino a via delle piazze a Sopramonte. L’agricoltore psicotropo, un 40enne della zona – già noto alle forze dell’ordine, per precedenti specifici – è stato denunciato per il reato di produzione di sostanze stupefacenti e le 19 piante coltivate sono state sottoposte a sequestro.

Contemporaneamente, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Rovereto, con il supporto dei commilitoni delle Stazioni di Riva del Garda e Arco, hanno effettuato quattro perquisizioni domiciliari, presso le abitazioni di giovani coinvolti nell’attività di consumo e spaccio nell’ambito dell’area di competenza, all’esito delle quali hanno arrestato M.D., 57enne di Nogaredo, che è stato trovato in possesso di circa 150 grammi di sostanze stupefacenti, tra hashish, eroina e marijuana, nonché di un bilancino di precisione. Contestualmente sono stati denunciati in stato di libertà altri due soggetti, un 32enne di Riva del Garda e un 49enne di Arco, entrambi con precedenti specifici, dopo che presso le loro abitazioni erano stati rinvenuti rispettivamente 21 grammi di marijuana e 10 piante di canapa indiana, coltivate all’interno dell’abitazione. Anche in questi ultimi casi la droga è stata sequestrata.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136