Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Sospesa l’attività di un bar di Rezzato

sabato, 7 settembre 2019

Rezzato – E’ stata disposta dal Questore della Provincia di Brescia ed eseguita da personale della Divisione P.A.S.I.  unitamente alla Polizia Locale di Rezzato nella mattinata di ieri, la chiusura del bar “Pitaya Cafe” situato in Via Zanardelli a Rezzato e gestito da una cittadina di nazionalità cinese.

Il  provvedimento scaturisce dagli esiti dei numerosi controlli effettuati dalla Questura di Brescia, e da attività investigativa del personale del Comando della Polizia Locale di Rezzato.

In particolare, gli accertamenti espletati consentivano di accertare una fiorente attività di spaccio di sostanze stupefacenti ad opera di cittadini di nazionalità albanese che avevano eletto la struttura ricettiva a centrale operativa del traffico illecito, in quella zona della città.

Alla luce di ciò, accertato che il pubblico esercizio è risultato essere abituale ritrovo di persone con pregiudizi per reati in materia di stupefacenti, il Questore ha disposto la sospensione dell’esercizio (ex art. 100 T.U.L.P.S.) dell’attività per un periodo di 15 giorni.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136