Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Sondrio, lite tra rivali in amore: il 35enne ecuadoregno resta in carcere

mercoledì, 2 settembre 2020

Sondrio – Il Gip del Tribunale di Sondrio, Michele Posio, ha sciolto la riserva disponendo che il 35enne ecuadoregno R. M. A. C. resti in carcere a Sondrio con l’accusa di tentato omicidio, formulata dal sostituto procuratore Maria Lina Contaldo. La lite tra “rivali in amore” è avvenuta in via Valgerola a Morbegno (Sondrio): Il 35enne resta in carcere nonostante abbia raccontato che il peruviano sarebbe scivolato nel tentativo di scappare durante la lite. Versione che sarebbe stata confermata anche dalla ex fidanzata dei due uomini. I carabinieri, alla luce anche di una testimonianza, hanno accertato che l’ecuadoregno ha minacciato il peruviano con un coltello preso dalla cucina dell’abitazione.tribunale Sondrio - credit foto GDV



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136