Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Sondrio dà l’addio a Sergio Bonvini, presidente onorario della Croce Rossa

venerdì, 20 novembre 2020

Sondrio – Ultimo saluto a Sergio Bonvini, 86 anni, storico volontario, tra i fondatori della Croce Rossa e vicepresidente onorario del comitato di Sondrio. Un punto di riferimento in Valtellina e per la sua attività ha avuto importanti riconoscimenti, Ufficiale al Merito della Repubblica italiana e il “Ligari d’argento” 2016  dal Comune di Sondrio (nella foto credit Cri Sondrio, primo da destra Sergio Bonvini).

Sergio Bonvini - Cri SondrioEcco il ricordo del Comitato provinciale della Croce Rossa
“Oggi è un giorno triste per tutti noi..
Purtroppo ci addolora molto la perdita del nostro presidente onorario Sergio Bonvini, pilastro portante della Croce Rossa di Sondrio, vogliamo spendere un momento per dedicargli un ultimo saluto.
Il percorso di Sergio in Croce Rossa inizia 58 anni fa, nel 1962, quando risponde a una richiesta di Volontari. Lui accoglie la sfida, la fa sua, e si attacca alla divisa e all’Emblema iniziando una carriera che lo ha portato a distinguersi su tanti aspetti. Da allora non si è più fermato…
Si è sempre impegnato nell’ambito del soccorso sanitario per aiutare i più bisognosi. È stato soccorritore e insegnante di scuola guida per le patenti delle ambulanze.
La sua missione verso le persone in difficoltà non si è mai fermata. La sua determinazione lo ha portato a recarsi più volte in Jugoslavia durante il conflitto di Sarajevo e successivamente in Albania e Romania per portare viveri a chi ne aveva bisogno.
Ha saputo distinguersi in calamità naturali come i terremoti dell’Irpinia e del Friuli.
Nel 1987, durante la terribile alluvione che ha colpito la Valtellina, si è ritagliato un ruolo di protagonista nel guidare i soccorsi verso le zone più colpite.
Si è dedicato ai servizi di dialisi, ha portato avanti per anni il suo impegno nel sociale al fianco di tutti coloro che necessitavano di un aiuto.
È stato premiato di onorificenze importanti come il premio Ligari e nominato Presidente Onorario della Croce Rossa.
Abbiamo perso un uomo che ha fatto la storia di questo comitato e di altri… Ma Sergio era molto di più di questo…
Caro Sergio,
Ti salutiamo dicendoti un grande grazie… Hai dato inizio a questo comitato, e sei rimasto fino alla fine… Ci sei rimasto vicino anche quando i tuoi problemi di salute ti rendevano la cosa più difficile…
In molti scherzando dicevamo che la Croce Rossa ti scorreva nelle vene, hai sempre vissuto e ci hai fatto vivere nei suoi veri principi… Grazie a te che ci raccontavi sempre le tue esperienze in questa associazione, ne eri così appassionato che mentre parlavi avevi gli occhi lucidi e ci facevi sentire orgogliosi di farne parte… Grazie per aver accolto ogni volontario come in una grande famiglia, hai sempre dedicato un momento ad ognuno di noi, due chiacchiere o una parola di conforto, ci hai sempre spinto a non mollare, anche nei momenti difficili.
Grazie per il tuo sorriso contagioso, per le tue battute che strappavano sempre a tutti una risata.
Grazie perché eri più di un collega, sei stato una guida per tanti, un esempio di vita e un grande amico…
Lasci un vuoto enorme in noi, ti porteremo sempre nei nostri cuori e nei nostri gesti, i tuoi insegnamenti non ci abbandoneranno mai, resterai una guida per noi e speriamo solo di poter essere alla tua altezza.
Come Comitato di Sondrio ci stringiamo accanto alla famiglia in questo momento di particolare dolore.
Ciao Sergio, ti auguriamo buon viaggio”.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136