Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Manerbio: minaccia medici ed infermieri al Pronto Soccorso, denunciato 40enne di origine sinti

giovedì, 23 gennaio 2020

Manerbio – Minaccia medici ed infermieri al Pronto Soccorso di Manerbio (Brescia), denunciato. Negli scorsi giorni, i carabinieri della stazione di Manerbio, allertati dalla Centrale Operativa, sono intervenuti su richiesta del personale in servizio al Pronto Soccorso in quanto c’era un uomo visibilmente alterato. I militari giunti sul posto hanno identificato un 40enne di origine sinti, il quale si era reso protagonista del blocco di un’autoambulanza con un paziente a bordo richiedendo il trasporto all’ospedale per una ferita al braccio. I sanitari, vista l’assoluta mancanza di urgenza, non lo hanno accolto a bordo e invitato ad attendere l’arrivo di un’ambulanza da loro stessi chiamata. L’uomo in stato di agitazione una volta raggiunto il Pronto Soccorso ha iniziato ad insultare il personale presente accusandoli di razzismo e incompetenza anche durante le fasi di medicazione.

Manerbio ospedaleI carabinieri hanno riportato alla calma l’uomo e dopo l’identificazione gli hanno comunicato che sarebbe stato denunciato all’autorità Giudiziaria per interruzione di pubblico servizio, oltraggio e minaccia a pubblico ufficiale.
L’ospedale di Manerbio, dove non è la prima volta che avvengono episodi di intemperanza, è oggetto di frequenti passaggi delle pattuglie in circuito notturno che prendono contatti con il personale medico al fine di prevenire spiacevoli episodi.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136