Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Estorsione, serbo arrestato dai carabinieri di Brescia

mercoledì, 1 luglio 2020

Brescia – Continue richieste di denaro e gravi minacce: i carabinieri arrestano un serbo classe ’85 per estorsione. ”Dammi i soldi altrimenti ti apro la pancia”, “so dove venire a cercarti”: erano infatti di questo tenore le minacce che un professionista bresciano era costretto a subire, ormai da poco più di un anno, da parte di un 35enne di nazionalità serba che aveva conosciuto occasionalmente per via della sua professione.

carabinieri largeLe richieste dell’uomo sono state inizialmente molto limitate e garbate. Piccole somme di denaro (circa 100 euro alla volta) per esigenze o imprevisti quotidiani, che sono andate via via crescendo. Ai primi rifiuti sono iniziate le minacce, anche queste sempre più dirette ed esplicite. E così, dopo poco più di un anno, la vittima si è decisa a sporgere denuncia presso la Stazione Carabinieri di Brescia-Piazza Tebaldo Brusato.

Oltre 10mila euro il totale del denaro estorto a fronte di immotivate pretese, ma per la vittima l’incubo è terminato il giorno stesso della denuncia: le immediate indagini dei Carabinieri hanno consentito di identificare compiutamente l’estorsore e di arrestarlo in flagranza di reato in occasione di un incontro concordato con la vittima, durante il quale ci sarebbe dovuta essere l’ennesima consegna di una piccola somma in denaro. L’arrestato, che non ha opposto resistenza, è stato condotto direttamente in carcere, dove adesso risponderà all’Autorità Giudiziaria del reato di estorsione.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136