Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Due tunisini irregolari arrestati dalla Polizia di Brescia

sabato, 18 gennaio 2020

Brescia – Due tunisini irregolari arrestati dalla Polizia di Brescia. La Squadra Mobile ha notato A.H., tunisino di 33 anni che in piazzale Spedali Civili saliva, con fare sospetto, a bordo di un’autovettura condotta da un italiano, per discenderne dopo pochi metri.

polizia 2Visto l’insolito atteggiamento, un equipaggio della Squadra Mobile ha proceduto a controllare l’italiano mentre un altro equipaggio ha seguito A.H. che entrava in un bar del quartiere di Urago Mella.

Si è accertato così che A.H., nel mentre era salito a bordo dell’autovettura dell’italiano, gli aveva ceduto 1,3 grammi di eroina pagandola 20 euro.

Il controllo successivo operato all’interno del Bar ha permesso di rinvenire e sequestrare un “sasso” di 3 grammi di eroina e la somma contante di 470 euro che A.H. aveva nascosto tra la gamba e la sedia mentre un analogo controllo è stato effettuato nei confronti di un altro avventore A.M. tunisino di 29 anni, il quale è stato trovato in possesso di un involucro di cellophane ed un “sasso” del peso complessivo di 10 grammi circa di eroina.

Alla luce delle risultanze investigative, A.M. e A.H. sono stati arrestati per violazione della normativa sugli stupefacenti ex art 73 DPR 309/90.

Entrambi irregolari sul territorio nazionale, nella mattinata odierna il giudizio direttissimo ha disposto la convalida dell’arresto, applicando la misura del divieto di dimora nella provincia di Brescia. L’operazione di polizia rientra nella più vasta strategia operativa disposta dal Questore Laricchia per infrenare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti di via Milano e zone limitrofe.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136