Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Donna trovata morta in un torrente in Val Gardena

mercoledì, 18 settembre 2019

Roncadizza – Il corpo senza vita di una 46enne di origini slovacche è stato scoperto nelle acque del torrente Bulla stamani da alcuni bambini che stavano andando a scuola a Roncadizza (Bolzano). Sull’episodio indagano i carabinieri e la donna sarebbe scivolata nel torrente ed è morta per le ferite riportate. Sul luogo l’equipe del 118, i vigili del fuoco volontari e i carabinieri. La Procura di Bolzano ha disposto l’autopsia.

Invece una giovane romena dovrà rispondere della morte del neonato trovato morto tra i frutteti di Lana, sempre in Alto Adige. Le accuse: omicidio aggravato ed occultamento di cadavere. La donna, che lavora come stagionale nei campi agricoli e raccolta mele,  avrebbe partorito e gettato nei campi il corpicino del piccolo nei campi di Lana (Bolzano). E’ stata disposta l’autopsia e la donna è piantonata in ospedale a disposizione del magistrato di turno della Procura di Merano.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136