Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Deve scontare ancora la pena: tunisino nel Bresciano si presenta spontaneamente in Questura

venerdì, 18 settembre 2020

Brescia – La Polizia di Stato ha arrestato un 30enne tunisino residente nel Bresciano per una pena di 1 anno e 5 mesi che la magistratura bresciana ha emesso nel 2018.

poliziaSingolare il fatto che lo stesso si è spontaneamente presentato in Questura a Brescia con la valigia, chiedendo la notifica dell’atto e la traduzione in carcere per scontare la pena, relativa a vecchi debiti con la giustizia in materia di estorsione. Esperite le notifiche, M.T. è stato accompagnato in carcere.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136