Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Coronavirus, otto decessi in Trentino: l’andamento dei ricoveri

domenica, 15 novembre 2020

Cles – Da domani nuova ordinanza e ulteriori restrizioni per i cittadini trentini, l’Apss ha fornito l’aggiornamento odierno sulla situazione-Coronavirus in provincia.

Ancora numeri importanti dal tracciamento del contagio da Covid-19 monitorato dall’Azienda provinciale per i servizi sanitari. Dal rapporto di oggi emergono 268 nuovi casi positivi di cui 165 individuati tramite contact tracing o screening, mentre gli altri 103 presentano sintomi di intensità variabile (oltre 80 i pauci sintomatici).

Tra tutti i nuovi positivi, 74 sono ultra settantenni, ma ci sono anche quattro piccolissimi tra zero e due anni ed altri quattro con meno di cinque anni. Ci sono poi sei casi nuovi, tra operatori e ospiti, legati all’ambiente delle RSA e altri 32 nuovi casi di bambini e ragazzi in età scolare (ieri le classi in quarantena erano 227).

Sul fronte ospedaliero le cifre sono in aumento: ci sono ormai 403 pazienti ricoverati (solo nella giornata di ieri ce ne sono stati 31) e sale anche il numero di chi si trova in rianimazione (33 pazienti oggi).

Ieri ci sono stati altri otto decessi (quattro maschi e quattro femmine), due dei quali in RSA, tutti riferiti a persone con 80 anni circa. I tamponi analizzati ieri sono stati 2.482 di cui 1.368 da Apss e 1.114 da Fem, pertanto la cifra complessiva sale a 330.149. Infine i guariti: oggi sono 133, dall’inizio della pandemia si arriva pertanto ad un totale di 8.989.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136