Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Controlli dei carabinieri di Darfo e Artogne: 34enne arrestato e locale multato

lunedì, 10 febbraio 2020

Darfo Boario Terme -  Alcol e droga, controlli dei carabinieri con operazione dei carabinieri di Darfo Boario Terme e Artogne.

ARTOGNE
I carabinieri della stazione di Artogne (Brescia) hanno proceduto al controllo di un locale pubblico frequentato da giovani, anche minori di età. Alcuni genitori si erano presentati in caserma per rappresentare il sospetto che i loro figli abusassero di alcol soprattutto durante il fine settimana. Nel corso dell’ispezione sono stati identificati all’interno circa 150 clienti.

Oltre alla verifica della documentazione amministrativa e della presenza delle prescritte autorizzazioni, i militari hanno voluto riscontrare che non venissero somministrati super alcolici ai minorenni. Nel controllo sono stati identificati quattro minori ai quali era stata appena servita della vodka. I dipendenti del locale non avevano proceduto al controllo dei loro documenti di identità e gli avevano consegnato i cocktail. Nei confronti del titolare è stata elevata una sanzione amministrativa.

DARFO BOARIO
carabinieri caserma darfo 2Invece i militari della stazione di Darfo Boario Terme (Brescia) hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti un 34enne imprenditore, residente a Costa Volpino (Bergamo).

I carabinieri lo seguivano da alcuni giorni e pedinandolo si erano insospettiti del fatto che l’uomo, anche in ore serali e notturne quando non era al lavoro, facesse la spola tra il centro di Darfo e la sua ditta di Costa Volpino.

Lo hanno atteso davanti al capannone e una volta fermato lo hanno perquisito. Negli slip aveva una decina di grammi di cocaina. Nei locali dell’azienda e nella sua abitazione sono stati sequestrati altri 10 grammi di polvere bianca, 150 grammi di hashish e 20 grammi di marijuana. Sottoposto a rito direttissimo il Gip del tribunale di Brescia ha convalidato l’arresto e disposto l’obbligo di firma alla Polizia Giudiziaria, obbligo di dimora con permanenza in casa dalle 22 alle 6.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136