Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Cividate: morì in un incidente a Le Castellet, risarcimento alla famiglia di Andrea Mamè

lunedì, 16 settembre 2019

Cividate Camuno – A distanza di  oltre sei anni dalla tragedia che costò la vita all’imprenditore di Cividate Camuno (Brescia) Andrea Mamè, la famiglia ha ottenuto un risarcimento di 430mila euro. L’imprenditore era alla guida di Lamborghini Blancpain Super quando sul circuito francese di Le Castellet morì in un terribile incidente stradale.

Tribunale aula - GdvIn sede penale le istanze della parte lesa vennero respinte, mentre i giudici della sezione civile del tribunale di Bologna hanno accolto le richieste della famiglia Mamè e condannato la società “Lamborghini ” a risarcire con 430mila euro più interessi legali ad Antonio Mamè, padre di Andrea.

Nelle motivazioni i giudici della seconda sezione cvile di Bologna ha ritenuto responsabile la Lamborghini perché “non ha avuto  alcuna cautela diretta ad eliminare la quota di rischio”. In sostanza non sono state prese in condizioni le condizioni in quel 30 giugno 2013 del circuito Le Castellet quindi non si doveva correre quella gara dove morì il pilota camuno.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136