Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Valmalenco, la soluzione trovata per l’Unione dei Comuni

venerdì, 24 luglio 2020

Caspoggio – Incontro risolutivo in Prefettura a Sondrio per la querelle sul recesso da parte del Comune di Caspoggio dall’Unione Lombarda dei Comuni della Valmalenco.

valmalencoLa mediazione del Prefetto di Sondrio, Salvatore Pasquariello, ha portato alla soluzione, proponendo di modulare le quote dei tre Comuni nell’Unione, ipotizzando un percorso più graduale. Il punto di arrivo, che sarà del 50% per Chiesa in Valmalenco e del 25% per Lanzada e Caspoggio, non avverrà in un’unica soluzione ma per l’anno in corso i Comuni avranno rispettivamente il 50.75%, 26.75%, 22.5%, mentre nel 2021 si passerà al 50.375%, 25.875%, 23.75% per terminare nel 2022 con le quote originariamente previste.

Dopo la consultazione dei Consigli Comunali, oggi l’accordo con la volontà di un rilancio dell’Unione per potenziare i servizi per cittadini e turisti.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136