Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Trentino Alto Adige: la Giunta regionale ha approvato l’assestamento di bilancio 2020-2022

martedì, 30 giugno 2020

Bolzano - La Giunta regionale ha approvato l’assestamento di bilancio 2020-2022 ed il Documento di economia e finanza regionale 2021-2023. Nel corso della seduta della Giunta regionale è stato approvato il disegno di legge di assestamento del bilancio di previsione 2020-2022 della Regione ed il Documento di economia e finanza regionale (DEFR) 2021-2023.

tasse soldi finanzaIl Documento di economia e finanza regionale racchiude in sé gli obiettivi strategici riguardo alle singole tematiche che compongono le specifiche competenze della Regione autonoma, tra cui giustizia, giudici di pace, tutela e valorizzazione dei beni e attività culturali, interventi per le minoranze regionali, diritti sociali, politiche sociali e famiglia, relazioni con le altre autonomie territoriali e locali, previdenza, interventi umanitari e cooperazione allo sviluppo e costituisce pertanto un importante documento di gestione strategica dell’Ente pubblico regionale.

Per quanto riguarda il disegno di legge di assestamento di bilancio va sottolineata, in particolare, l’assegnazione di risorse al Fondo per la famiglia e per l’occupazione, risorse restituite dai Consiglieri regionali e destinate alle due Province autonome per il finanziamento di interventi di sostegno alla famiglia e all’occupazione.

La manovra di assestamento è significativa: sono state attentamente riviste le voci di spesa e rivalutate le voci di entrata, tenendo conto degli effetti delle misure adottate a seguito dell’emergenza epidemiologica causata dal Covid-19, assicurando peraltro un cospicuo sostegno finanziario alle due Province. La Regione mette a disposizione per il 2020 complessivamente circa 295 milioni di euro, accollandosi parte della quota del contributo alla finanza pubblica posto a carico delle Province, consentendo quindi a queste di liberare risorse per le funzioni di competenza.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136