Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Trentino Alto Adige, contributi regionali alle minoranze linguistiche

mercoledì, 29 gennaio 2020

Trento – La Giunta regionale, riunitasi a Trento, ha approvato, su iniziativa dell’assessore Manfred Vallazza, competente per le minoranze linguistiche, l’integrazione europea ed i giudici di pace, una delibera dell’Ufficio minoranze linguistiche e biblioteca.

Il provvedimento riguarda il conferimento di un finanziamento alla Provincia di Bolzano per l’integrazione del contributo assegnato all’Istituto culturale ladino Micurà de Rü per l’attività dell’anno corrente per un ammontare di 100mila euro.

Nell’ambito della delibera è stato anche approvato il rinnovo delle adesioni per l’anno 2020 agli istituti culturali della Provincia di Trento, rispettivamente l’Istituto culturale ladino Majon di faschegn, l’Istituto cimbro Lusérn e l’Istituto culturale mòcheno. Complessivamente l’impegno di spesa per i tre istituti che operano in Provincia di Trento ammonta a 280mila euro.

“Sostenere l’attività culturale e linguistica delle minoranze ladina, mòchena e cimbra è molto importante per la Regione ed è una vera e propria ricchezza per tutta la nostra società”, afferma l’assessore regionale Manfred Vallazza.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136