Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Scuola, in Alto Adige appello a evitare orari di punta: precedenza sui mezzi pubblici ad alunni e studenti

lunedì, 31 agosto 2020

Bolzano – In provincia di Bolzano appello dell’assessore alla mobilità, Daniel Alfreider, ad evitare gli orari di punta all’inizio ed al termine delle lezioni per facilitare gli spostamenti degli studenti.

La Ripartizione mobilità e le tre direzioni scolastiche hanno avuto una serie di incontri per preparare al meglio l’inizio delle lezioni ed assicurare l’accesso degli studenti alle strutture scolastiche con i mezzi del trasporto pubblico. “Gli alunni e gli studenti, in particolare nella prima settimana di scuola, hanno la precedenza nell’utilizzo dei mezzi pubblici. È quindi opportuno evitare l’utilizzo non necessario dei mezzi pubblici da parte degli altri utenti prima dell’inizio ed al termine delle lezioni” sottolinea l’assessore provinciale alla mobilità che oggi (31 agosto) ha preso parte ad una riunione assieme ai rappresentanti delle altre Regioni incentrata sull’organizzazione del trasporto scolastico. In questa sede ha posto l’accento sulla necessità di definire regole chiare per il trasporto scolastico. I dati forniti dalle direzioni scolastiche, raccolti ed analizzati dall’ufficio provinciale competente, sono alla base del potenziamento delle linee di trasporto pubblico.

Evitare le ore di punta, usare di più la bici e camminare

“Nell’ambito urbano si consiglia di utilizzare il più possibile forme di mobilità attiva come la bicicletta e gli spostamenti a piedi. La Ripartizione mobilità della Provincia ha definito, in collaborazione con le direzioni scolastiche, tre misure per garantire un trasporto sicuro degli alunni e degli studenti. In primo luogo alcune scuole superiori si sono organizzate in maniera tale da svolgere una parte delle lezioni online.

Inoltre, verranno potenziate con un numero maggiore di mezzi le linee che solitamente sono più frequentate dagli studenti. Infine le scuole superiori di lingua italiana hanno deciso di attuare uno scaglionamento temporale nell’arco di un’ora dell’inizio delle lezioni.

In questo modo si intende garantire l’osservanza da parte delle scuole delle norme di sicurezza e l’utilizzo ottimale della capienza consentita per i mezzi pubblici. Per poter reagire in maniera rapida ed adeguata alle esigenze che si manifesteranno sono previsti ulteriori potenziamenti del numero dei mezzi. Restano naturalmente in vigore le norme previste nell’ambito del trasporto di persone e cioè l’obbligo della mascherina e l’osservanza del necessario distanziamento“.

Tutte le informazioni aggiornate sono disponibili sulla nuova app e sul sito www.altoadigemobilita.info.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136