Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Scuola, assunzioni e didattica digitale: le indicazioni della Provincia di Trento

venerdì, 28 agosto 2020

Trento – Il documento approvato oggi dalla Giunta ha lo scopo di fornire alle istituzioni scolastiche e formative del Trentino, in analogia a quanto previsto dal Decreto Ministeriale n. 39 del 26 giugno 2020, linee di indirizzo per la progettazione e l’organizzazione delle attività di didattica digitale integrata (DDI). Tali indicazioni saranno valide nelle scuole secondarie di II grado in modalità anche complementare alla didattica in presenza e in tutte le istituzioni scolastiche di qualsiasi grado, qualora emergessero necessità di contenimento del contagio tali da rendere necessaria una nuova sospensione delle attività didattiche in presenza.

Le linee di indirizzo per la didattica digitale prevedono la predisposizione da parte delle scuole del “Piano scolastico per la didattica digitale integrata”, ovvero un documento in cui vengono declinati i criteri, le modalità di programmazione e l’organizzazione di attività didattica digitale integrata in situazione di massima emergenza. Il documento, che pone l’accento sul concetto di inclusione, intende uniformare qualitativamente e quantitativamente la didattica digitale impartita dalle scuole del territorio provinciale e fornisce in particolare informazioni dettagliate anche in merito al numero di ore ritenute efficaci per la didattica e sostenibili per gli studenti.

Il Piano scuola della Provincia autonoma di Trento 2020/2021 prevede che gli studenti delle istituzioni scolastiche e formative frequentino le lezioni in presenza. Tuttavia, nell’eventualità si riproponga la situazione di emergenza sanitaria e nell’ottica di capitalizzare le esperienze di didattica online maturate durante il periodo di sospensione delle attività didattiche in presenza, si ritiene necessario adottare delle linee di indirizzo rivolte alle istituzioni scolastiche e formative per la predisposizione di un documento che consenta di delineare la programmazione e l’organizzazione di attività didattica digitale integrata.

Tali linee di indirizzo sono funzionali a rendere omogenea la programmazione e l’organizzazione della didattica digitale a distanza, soprattutto qualora la situazione epidemiologica dovesse richiedere la necessità di ricorrere ad ulteriori periodi di sospensione dell’attività didattica in presenza.

Il documento fornisce approfondimenti sul quadro normativo di riferimento e delinea gli obiettivi da perseguire, gli strumenti da utilizzare e le metodologie per la verifica e la valutazione. Particolare attenzione viene riservata agli studenti con bisogni educativi speciali per i quali sono previsti interventi mirati in caso di lockdown.

Scuola: maggiore flessibilità ai Dirigenti scolastici per le assunzioni a tempo determinato dei docenti

La Giunta provinciale ha approvato oggi un provvedimento che conferisce ai Dirigenti scolastici una maggiore flessibilità nella gestione delle assunzioni a tempo determinato dei docenti della scuola provinciale a carattere statale. Le assegnazioni dei nuovi incarichi potranno quest’anno infatti straordinariamente avvenire tra il 7 e il 12 settembre per facilitare la partecipazione dei docenti alle attività di programmazione e coordinamento pianificate dalle scuole prima dell’inizio delle lezioni.

L’emergenza sanitaria Covid-19 ha interessato pesantemente anche il settore scolastico imponendo interventi riorganizzativi di grande portata e un notevole incremento dell’organico. Per coordinare meglio le procedure organizzative di inizio anno la Giunta provinciale ha autorizzato pertanto i Dirigenti scolastici a disporre dei docenti già contrattualizzati anche prima del 14 settembre, data stabilita per l’avvio delle lezioni. Sarà così favorita la massima copertura dei posti rimasti vacanti, dopo le operazioni di conferimento degli incarichi a tempo determinato gestite dalla struttura provinciale competente mediante il nuovo sistema informatizzato. Le assunzioni in carico ai Dirigenti scolastici potranno avvenire nel periodo compreso tra il 7 e il 12 settembre.

Quello approvato oggi è l’ultimo dei provvedimenti con cui la Giunta provinciale è intervenuta nel corso di quest’anno per assicurare il più possibile un regolare avvio dell’anno scolastico. In precedenza l’esecutivo aveva infatti già approvato il nuovo sistema informatizzato di messa a disposizione per incarichi di supplenza dei docenti. Gli accessi all’applicativo hanno attualmente raggiunto numeri considerevoli che possono certamente costituire per le istituzioni scolastiche un buon bacino di candidati a cui rivolgersi per sopperire alle necessità di organico o per supplire in caso di assenza.

La Giunta inoltre, al fine di garantire la necessaria capienza delle graduatorie di Istituto, ha modificato il vigente regolamento per il conferimento delle supplenze, sospendendo l’applicazione delle sanzioni previste in caso di rinuncia ad una proposta di incarico in sede di chiamata unica del personale docente. Oltre a ciò si aggiunge la possibilità per i docenti di cumulare più spezzoni orari favorendo quindi anche la copertura di posti ad orario ridotto.

Infine, per le stesse finalità organizzative, la chiamata unica per la scuola primaria è stata anticipata alle giornate del 26, 27 e 28 agosto. Si proseguirà poi il 3, 4 e 5 settembre per quella relativa alla scuola secondaria di I e II grado.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136