Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Lockdown e misure anti-Covid, sale la tensione in tutta Italia. A Bergamo manifestazione sotto la casa del sindaco Gori

venerdì, 6 novembre 2020

Bergamo – Scoppia in tutta Italia la rabbia di commercianti, partita IVA, artigiani, imprenditori e lavoratori contro le limitazioni e l’istituzione di zone rosse con manifestazioni e episodi di quella che viene chiamata dagli stessi cittadini “disobbedienza civile”.

Non mancano le proteste anche nella città-simbolo della pandemia in Italia, Bergamo. Ieri sera in centinaia si sono dati appuntamento fuori da Palazzo Frizzoni per protestare contro il lockdown: dopo il presidio davanti al Comune si sono dirette verso Città alta, per manifestare davanti alla casa del sindaco Giorgio Gori, che è stato pesantemente contestato. Le forze dell’ordine hanno cercato di fermare il corteo, ma non ci sono riuscite. Dopo avere acceso torce luminose e srotolato uno striscione anti-Dpcm, in tarda serata la manifestazione è terminata.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136