Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Lavarone, la 100 km dei Forti a inizio ottobre

venerdì, 24 luglio 2020

Lavarone – Gli organizzatori della 100 Km dei Forti lo avevano annunciato, la gara nel 2020 si farà. Un’ottima notizia, in un periodo in cui la situazione creata ha messo in difficoltà e portato all’annullamento molti eventi, anche di mtb.

alpe cimbra estate trentino paesaggio gdvOriginariamente la 25a edizione della 100 Km dei Forti sugli altipiani trentini di Lavarone, Luserna e Folgaria era prevista per metà giugno, ora il comitato col presidente Enzo Merz in testa ha deciso che la gara si farà il 3 e 4 ottobre, con un format diverso. Attualmente si sta predisponendo l’evento secondo le norme anti Covid in vigore, ovvio che se nei prossimi mesi la situazione si dovesse evolvere anche la manifestazione di inizio ottobre si adeguerà.

Per quest’anno non ci sarà la classica tre giorni con la 1000GrobbeBike, la 100 Km dei Forti si svilupperà invece su due giornate proponendo sabato 3 ottobre la “classic” con i suoi ormai tradizionali 50 km, mentre domenica 4 ottobre andrà in scena la marathon, ridotta a 80 km, con una combinata per gli “arditi” che vorranno partecipare ad entrambe le competizioni.

Gli organizzatori ovviamente stanno pensando a partenze scaglionate e dunque, per rimanere in tempi di gara accettabili, hanno ritenuto di ridurre leggermente il chilometraggio. Quel che è certo è che la 100 Km dei Forti, una delle più apprezzate e storiche gare del panorama mtb, regalerà le solite grandi emozioni. Si pedalerà su un tracciato ormai collaudato che si sviluppa per la quasi totalità in off-road, con salite marcate ma dolci, sterrati impegnativi ma alla portata di tutti e con quel giusto mix di discese, single track e passaggi tecnici, con le fortezze della grande guerra a ricordare il passato del territorio.

A giorni ci sarà il dettaglio del tracciato, in via di definizione ora che gli organizzatori hanno ricevuto il protocollo FCI e l’ok del Comune, in particolare quello di Lavarone sul cui territorio insiste gran parte del percorso.

“Da qui a ottobre – ha detto Merz – cercheremo di adeguarci alle norme emanate dalla Provincia e dalla FCI in merito al contenimento del virus, continuando a lavorare sul progetto delle due giornate con classic e marathon”.

Dunque per i bikers è ora di oliare le catene e allenarsi in vista dell’evento dei primi di ottobre. I tracciati sull’Alpe Cimbra, tutti segnalati, sono un’autentica palestra all’aria aperta e l’offerta turistica specifica per i bikers è allettante anche per famiglie, club e scuderie. La tradizione dell’ospitalità cimbra è rinomata e quest’anno, con gli italiani propensi a trascorrere le vacanze in Italia, l’invito dell’Alpe Cimbra sembra fatto ad hoc.

Sul sito ufficiale http://www.100kmdeiforti.it/it/ oltre alle indicazioni per iscrizioni e tracciati sono disponibili anche i link per il turismo attivo sugli altipiani cimbri.

Nel frattempo è sempre attiva l’iniziativa virtual “I Forti non si fermano“. È sufficiente registrarsi sul sito www.100kmdeiforti.it prima di affrontare il tracciato e quindi caricare la traccia registrata su Strava con il tempo di percorrenza. Ai primi cinque tempi di ogni categoria sarà omaggiata l’iscrizione alla gara di ottobre.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136