Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Giornata mondiale della bicicletta, Alfreider: “Mezzo ideale per uscire dalla crisi”

mercoledì, 3 giugno 2020

Bolzano – In occasione della Giornata mondiale della bicicletta, l’assessore altoatesino Daniel Alfreider sottolinea i vantaggi della mobilità ciclabile per l’ambiente, la salute e la mobilità.

Daniel - AlfreiderIl 3 giugno si celebra dal 2018 ogni anno la Giornata Mondiale della Bicicletta. L’attenzione si concentra sui vantaggi della mobilità ciclabile come mezzo di trasporto per l’individuo e per la società nel suo complesso. L’assessore provinciale alla mobilità Daniel Alfreider dice in occasione della Giornata della bicicletta: “Andare in bicicletta non solo promuove il proprio benessere, ma è anche un mezzo ideale per muoversi in contesti locali. Inoltre, la bicicletta è ecologica, economica e pulita“. Con le nuove regole per contenere la diffusione del coronavirus, la mobilità ciclabile diventerà sempre più importante in futuro. “Mantenere le distanze, fare acquisti in loco, viaggiare in modo sostenibile: tutto questo è possibile usando la bicicletta“, ha detto Alfreider.

La Provincia sta inoltre lavorando a una nuova sovvenzione per l’acquisto di biciclette e biciclette elettriche, che entrerà in vigore a giugno. “La sovvenzione è solo una piccola parte di tutto il pacchetto per la mobilità ciclabile. Vogliamo anche investire di più nelle infrastrutture per una maggiore sicurezza. Il ponte ciclabile di Campill a Bolzano ne è un primo esempio“, dice Alfreider.  Con un accordo aggiuntivo, la giunta provinciale mette a disposizione per il 2020 altri 855.000 euro per la manutenzione straordinaria delle piste ciclabili sovracomunali. Ciò porta l’importo complessivo a 8,36 milioni di euro. Di questo importo, 1,5 milioni di euro sono destinati alla manutenzione.

Obiettivo dichiarato resta quello che la bicicletta raggiunga la quota del 20% entro il 2030 nel modal split, ovvero l’uso di diversi mezzi su una distanza complessivamente percorsa.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136