QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Elezioni europee: Pd, Svp, Patt e Sloveni corrono insieme

mercoledì, 9 aprile 2014

Roma  - E’ stato siglato a Roma l’accordo elettorale tra il PD, la SVP, il PATT e la Slovenska Skupnost per le elezioni europee del prossimo 25 maggio.

All’incontro hanno preso parte il vicesegretario del PD, Lorenzo Guerini, Gianclaudio Bressa, sottosegretario del PD agli Affari Regionali, il segretario del PATT, senatore Franco Panizza, l’Obamann della SVP Richiard Theiner, il segretario della Slovenska Skupnost, Damijan Terpin, l’eurodeputato Herbert Dorfmann e i capigruppo di Camera e Senato Alfreider e Zeller.

L’accordo prevede che la Stella Alpina presenti, come alle precedenti elezioni, una lista con il proprio simbolo collegata al PD, al fine di superare la soglia di sbarramento nazionale garantendo una rappresentanza autonomista della nostra Regione al Parlamento europeo.

“Siamo soddisfatti – ha detto il segretario del PATT, Franco Panizza – che si rinnovi l’accordo stipulato ormai più di un anno fa dalle forze autonomiste con Bersani e confermato già da Letta e da Renzi. Quest’accordo permetterà di avere ancora una volta un rappresentante autonomista al Parlamento Europeo, l’onorevole Herbert Dorfmann. I prossimi anni per l’Europa rappresenteranno un momento cruciale, e tante sono le materie e gli aspetti che ci riguardano da vicino. Dalla nuova PAC, ai fondi strutturali, alle politiche per le piccole e medie imprese, al sostegno per l’occupazione, in particolare giovanile, ai problemi del traffico delle merci, al progetto dell’Euregio e della macroregione alpina.

Per tutte queste ragioni il PATT ha riconfermato con la SVP sotto lo storico simbolo della Stella Alpina l’accordo elettorale per le europee, e sostiene convintamente l’elezione di Herbert Dorfmann, giovane europarlamentare che in questa legislatura ha dato dimostrazione di grande competenza ed ha presidiato l’intero territorio regionale. In questa legislatura – ha ribadito Panizza – Dorfmann è stato l’unico parlamentare della montagna e ne ha fatto valere efficacemente le ragioni, anche attraverso accordi coi territori vicini. Oggi, a maggior ragione, la sua rielezione diventa strategica e determinante non solo per il Trentino ma l’intera euroregione che presumibilmente avrà in lui l’unico punto di riferimento. Ci auguriamo che i trentini condividano e appoggino questa scelta, perché soddisfatti del modo con cui Dorfmann ha operato a Bruxelles, per dare continuità al lavoro avviato ma soprattutto per giocare e vincere le importanti sfide che attendono il nostro territorio in Europa nei prossimi 5 anni”.

Oggi sarà reso noto anche il nome del candidato che il PATT affiancherà a Dorfmann al secondo posto nella lista.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136