Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Consorzio dei Comuni Trentini, bilancio in salute e conferma del presidente Gianmoena

giovedì, 23 luglio 2020

Trento – È l’immagine di una società finanziariamente in salute, e proiettata verso l’ulteriore rafforzamento dei servizi agli Enti locali soci, quello che esce dall’assemblea del Consorzio dei Comuni Trentini, convocata presso la Sala della Cooperazione a Trento per l’approvazione del bilancio ed il rinnovo delle cariche sociali. Il CdA ha confermato la fiducia al Presidente Paride Gianmoena.

Il Consorzio, partecipato da tutti i Comuni, dalle Comunità e dai Consorzi BIM, consolida, dopo la trasformazione in società in house avvenuta nel 2018, il proprio ruolo di ente di sistema delle Autonomie locali trentine, coniugando la funzione di rappresentanza istituzionale con quella di supporto concreto all’operatività degli Enti soci, oltre che di propulsore d’innovazione nei processi amministrativi e nelle relazioni con i cittadini.

Il valore della produzione si attesta sui 4.240.546,00 euro, di cui 1.705.201,00 euro per ricavi dalle vendite, in crescita di 187.653,00 euro rispetto al 2018.

Strategica la formazione e i corsi-concorsi. Rinnovate le coperture assicurative

Nel corso del 2019, il Consorzio ha rafforzato la propria funzione di assistenza tecnico-amministrativa agli Enti locali, mediante il reclutamento di due figure professionali, che – a seguito di un percorso di formazione interno – hanno ora iniziato ad affiancare il personale dei Comuni in situazione di difficoltà organizzativa, nella gestione delle gare d’appalto e degli adempimenti di contabilità pubblica. Sempre nell’ottica di sostenere l’operatività della macchina organizzativa di Comuni e Comunità, due sono stati i corsi-concorso promossi dalla Società, per la selezione e la successiva formazione di personale da immettere negli Uffici finanziari degli Enti soci. E’, inoltre, proseguita l’ordinaria attività di formazione continua del personale dipendente e degli amministratori, ulteriormente rafforzata da nuovi percorsi di approfondimento specialistico.

Sempre nel 2019, il Consorzio ha portato a termine la gara europea per il rinnovo delle coperture assicurative degli Enti locali, operando, per la prima volta, come centrale di committenza per il sistema delle Autonomie locali, e mettendo così a frutto l’opportunità di fornire, rispetto ad un fabbisogno trasversale, una risposta centralizzata, ma al contempo tarata sulle specifiche necessità dei Comuni e delle Comunità trentine.

La transizione al digitale

Intenso è stato pure l’impegno a supporto degli Enti locali nei processi di transizione al digitale: accanto all’impegno, ormai consolidato, nella gestione dei siti web della stragrande maggioranza dei Comuni, numerose sono state le iniziative – portate avanti anche in collaborazione con l’Agenzia per l’Italia digitale – per far conoscere, e mettere a disposizione delle Amministrazioni, strumenti digitali innovativi, nell’ottica di semplificare e rendere sempre più immediata l’interazione utenti e pubblica amministrazione.

Le competenze contro il Covid19

Il capitale di competenze a servizio degli Enti locali, espresse dal Consorzio dei Comuni Trentini, è stato – e sarà ancora – prezioso nella gestione e nel superamento dell’emergenza Covid-19. Accanto all’importante ruolo di relazione e raccordo con le Istituzioni statali e provinciali, assicurato dal Presidente Paride Gianmoena e dalla struttura tecnica diretta da Marco Riccadonna, nei mesi della più intensa emergenza sanitaria i Comuni e le Comunità hanno potuto, altresì, contare sul supporto della Società nella sfida della riorganizzazione digitale dei propri servizi ed uffici.

Si incrementa il fatturato

Sotto il profilo economico, nel 2019 la Società ha rispettato gli obiettivi di budget assegnati dall’Assemblea, dando prova di solidità finanziaria e conseguendo un incremento del fatturato per servizi resi agli Enti soci superiore alle aspettative, a testimonianza dell’apprezzamento e dell’intenso impiego che la compagine sociale fa delle prestazioni rese dal Consorzio.

“I risultati raggiunti dal Consorzio nel 2019 riflettono il tratto di un’organizzazione in costante evoluzione, fortemente impegnata su progettualità pluriennali, e in buona parte innovative rispetto all’attività ordinaria – ha affermato il Presidente Gianmoena -. L’auspicio è che la società possa continuare a essere un punto di riferimento, per chi verrà, a breve, eletto alla guida dei nostri Comuni per un nuovo mandato amministrativo, e che i molti progetti avviati o consolidati nell’ultimo quinquennio possano costituire una buona base di partenza per l’attività delle nuove Amministrazioni.”

Riconfermati gli amministratori nel segno della continuità

Proprio nell’ottica della continuità, ed in attesa che abbia luogo il turno generale delle elezioni comunali – forzosamente spostato, a causa del Covid-19, da maggio a prossimo settembre – l’Assemblea ha, infine, deliberato di riconfermare, alla conduzione del Consorzio, per il prossimo esercizio, gli Amministratori uscenti.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136