Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Autunno, sull’Alpe Cimbra la magia dei colori

martedì, 22 settembre 2020

Folgaria – L’autunno sull’Alpe Cimbra in Trentino è la stagione dei colori: arancione, giallo, rosso, viola, un vero e proprio maquillage che il fitto e rigoglioso bosco dell’Alpe, grazie alla grande varietà di conifere e latifoglie, dipinge di settimana in settimana.

foliage autunno cimbra folgariaÈ anche la stagione del silenzio, del relax, del trekking e della bike in solitaria, dei suoni del bosco all’alba e al tramonto dati dal bramito del cervo e dal grido delle marmotte, dei profumi di dolci appena sfornati e di prelibatezze a base di funghi, zucca, polenta, brasato, che pervadono l’aria e invitano a entrare in ristoranti, malghe e rifugi.

È la stagione dei Törggelen, riprendendo un’antica usanza, con i menù a base di vino novello, castagne cotte sul fuoco e piatti tipici da gustare vicino a un camino o a una stufa. Per rendere più speciale la vacanza, tante le proposte di vacanza proposte dall’Azienda per il Turismo dell’Alpe Cimbra di Folgaria Lavarone Lusérn: dal weekend dei fugaioli, al magico mondo delle api, dal fine settimana relax e detox a incontri ravvicinati con i cervi e ancora dalla magia del foliage al tour dei sapori cimbri. E tante le esperienze e gli eventi per rendere ancora più memorabile la vacanza autunnale sull’Alpe.

Con gli eventi si parte il 4 ottobre con Zimbartörggelen Herbst atz Lusérn, una camminata enogastronomica di circa 7 km che vi farà vivere ogni singolo istante dell’autunno a Lusérn! Qui, dove il tempo sembra essersi fermato, dove la natura esprime in ogni stagione la sua prepotenza e in autunno mette in scena una trama fatta di colori caldi, di profumi e sensazioni, di suoni ovattati, di ricordi che trasudano dai muri antichi del centro storico del paese e dalle movenze dei suoi abitanti, dal suono della lingua cimbra di cui si ode l’eco tutt’intorno. In questa cornice surreale prende vita Zimbartörggelen Herbst atz Lusérn: un trekking un percorso con dolci dislivelli, che tocca i punti panoramici e i luoghi simbolo di Lusèrn e porta, nelle tappe gastronomiche, a scoprire le prelibatezze della cucina cimbra e la maestria dei suoi ristoratori.

L’11 ottobre è la volta del Foliage alla Forra del Lupo con pranzo del soldato. Trekking e storia si caricano di significati profondi in autunno. In lontananza sembrano echeggiare le voci del soldato Ludwig e dei suoi compagni che lunghi anni trascorsero in questa trincea, oggi sentiero escursionistico di grande pregio storico e culturale. A raccontare cosa accadde in questo luogo sarà una guida locale e all’arrivo sarà servito il pranzo del soldato (gulasch, polenta, patate e fagioli).

Il 24 ottobre torna il fascino di Autunno alla Haus von Prükk – la casa tradizionale cimbra-, i colori dei boschi di Lusérn e l’atmosfera del foliage, il suono evocativo della lingua cimbra… Si uniscono per dar vita ad una giornata veramente originale all’insegna di leggende, cultura e antiche tradizioni! Si accende la stufa e si rivivono gli antichi riti: il filò, l’arte del tombolo e la lettura delle antiche leggende cimbre davanti al camino. Non mancherà la degustazione delle focacce cimbre. Alle ore 11.00 partirà il trekking lungo il Sentiero dell’Immaginarioe lettura della Fiaba della Frau Pertega.

Tutti gli eventi saranno a numero chiuso, nel rispetto delle normative previste dall’emergenza Covid e prenotabili on line fino al giorno prima.

Tra le esperienze per i più piccoli i laboratori d’autunno e le fattorie didattiche; rivolto a tutti coloro che amano la natura l’appuntamento all’alba con animal watching per assistere da vicino al bramito del cervo o giocare a nascondino con caprioli e marmotte, le uscite trekkingbike nei luoghi più suggestivi dell’Alpe, e ancora tante visite guidate tra antichi mulini e segherie.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136