Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Assegnati fondi da Ats agli ambiti Alto Sebino, Val Cavallina e Valle di Scalve

martedì, 1 ottobre 2019

Lovere – Assegnati i fondi agli ambiti territoriali-distretturale F.N.P.S. di Ats Bergamo. Nel dettaglio i fondi 2018: all’Alto Sebino sono stati assegnati 121.372 euro, 212.256 alla Val Cavallina, 169.838 Valle Seriana Superiore e Valle di Scalve. La Giunta regionale, nel programmare la distribuzione delle risorse, ha stabilito di destinare il 50% all’area di intervento minori, il 38% all’area disabilità e non autosufficienza e il 12% all’area povertà ed esclusione sociale.

“Ciascuna delle Assemblee dei Sindaci, in coerenza con il Piano Sociale Nazionale e con le indicazioni regionali, ha già programmato l’ipotesi di utilizzo nel proprio territorio rispetto alle diverse aree di bisogno – spiega il dottor Iorio Riva, responsabile dell’ufficio sindaci di ATS Bergamo -. Gli Ambiti, in accordo con il Consiglio di Rappresentanza dei Sindaci, hanno destinato parte di queste risorse, circa 500.000 euro, a progetti innovativi sperimentali in dimensione provinciale, distrettuale e territoriale, da realizzarsi in collaborazione con la Fondazione della Comunità Bergamasca Onlus per azioni di contrasto alla povertà, promozione di iniziative nell’area della salute mentale e per progetti sociali territoriali”.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136