QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Arachidi: Trauttmansdorff premia alunni di Egna e Mezzolombardo

giovedì, 16 giugno 2016

Merano – I Giardini di Castel Trauttmansdorff hanno premiato i giovani vincitori del concorso “Piante tropicali utili: cacao, vaniglia & co” che hanno coltivato arachidi.Trauttmansdorff

Nell’ambito dell’offerta didattica “Piante tropicali utili: Cacao, vaniglia & Co.” organizzata dai Giardini di Castel Trauttmansdorff, numerosi scolari hanno partecipato al concorso a premi “Coltiva la tua arachide e vinci!”. Sebastian Belli della scuola media di Egna ed Emily Piccoli della scuola media di Mezzolombardo hanno dimostrato che la pianta di arachide, originaria del Sudamerica e coltivata ai Tropici può crescere senza problemi anche nel clima altoatesino.

“I frutti sotterranei sono una particolarità del mondo vegetale e la loro coltivazione non è semplice – spiega Karin Kompatscher, curatrice dei Giardini – il fiore si impollina da solo e poi il gambo, che diventa sempre più lungo, spinge il frutto ancora minuscolo nella terra. Dopo 4-5 mesi i frutti possono essere raccolti.” L’entusiasmo dei due coltivatori è stato premiato con un albero ciascuno. I giardinieri di Trauttmansdorff hanno piantato personalmente una pianta di magnolia nel cortile della scuola media di Egna e una palma cinese nel cortile della scuola media di Mezzolombardo.

Con la magnolia e la palma cinese come regalo alle classi i Giardini intendono entusiasmare per la botanica gli alunni anche fuori da Trauttmansdorff. Con questi alberi, i giovani coltivatori lasciano un ricordo alla loro scuola. A complimentarsi con i ragazzi sono stati anche Christian Alber, ispettore della ripartizione scolastica tedesca, il sindaco di Egna Horst Pichler e l’assessora comunale Karin Jost, sul cui territorio è arrivato in regalo l’alberto di magnolia. Il vincitore Sebastian Belli ha battezzato l’albero con il suo nome: “Credo che questo albero possa crescere bene.” Emily Piccoli si dice “felice che il mio impegno sia stato premiato e che la mia scuola abbia vinto questa palma meravigliosa”.

Nella stagione 2015 i Giardini di Castel Trauttmansdorff hanno offerto per la nona volta visite guidate didattiche a classi scolastiche. In nemmeno 3 mesi 48 classi e 960 alunni di Alto Adige, Trentino, Veneto e della provincia di Torino hanno usufruito dell’offerta didattica “Piante tropicali utili: Cacao, vaniglia & Co.” dedicata a frutti esotici e piante tropicali come spezie e cotone, che sono stati esplorati nella serra inaugurata nel 2014 o nel vicino laboratorio di cacao. In autunno ci sarà una nuova edizione delle visite guidate didattiche per classi scolastiche nei Giardini di Castel Trauttmansdorff. La nuova offerta didattica sarà “Tutti Frutti!”: gli scolari andranno alla scoperta del mondo dei frutti nei Giardini.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136