Ad
a
Ad
Ad


SkyMarathon Sentiero 4 Luglio, trionfano Minoggio e Conti

domenica, 3 luglio 2022

Corteno Golgi – Cristian Minoggio e Fabiola Conti hanno vinto la 25esima edizione della SkyMarathon Sentiero 4 Luglio. Resiste il record storico di Mario Poletti – 4:08:24 – stabilito nel luglio 2003. Invece la mezza maratona è stata vinta da Maddalena Somà e Gikumi Geoffrey Ndungu.

All’arrivo – a Santicolo di Corteno Golgi (Brescia) – presente il pubblico dellE grandi occasione, le autorità tra cui il sindaco Italo Sabbadini, e gli organizzatori una manifestazione che rimane unica. La Skymarathon Sentiero 4 luglio (nelle foto © Maurizio Torri i vincitori e sotto Mario Poletti), per spettacolarità e bellezza, è stata scelta ancora una volta dalla Fisky (Federazione Italiana Skyrunning) come prova unica di campionato italiano di specialità. Oltre alla prova principe da 42 km con 2700 m D+, la mezza da 21 km con 1500 m D+ e la minisky per bambini e ragazzi.

VIDEO

VIDEO

Nella maratona maschile il piemontese Cristian Minoggio ha cercato di battere il record di Mario Poletti, ma il caldo e l’ultima patte del tracciato dove ha rallentato, non gli hanno permesso di batterlo. “Sarà per il prossimo anno”, ha detto il vincitore.

LA GARA – A Santicolo, in Alta Valle Camonica, si sono dati appuntamento 280 atleti, 200 hanno corso 42km con 2700 md+ della prova principe, mentre i restanti si sono cimentati sui 21km della “mezza” da 21km (1500m d+).
Pronti, via e il portacolori del Pegarun ha subito staccato i diretti avversari facendo gara in solitaria. Per Minoggio passaggio a Cima Sellero, gpm della gara con i suoi 2744 mslm con 3’30” di vantaggio su Mattia Gianola suo primo inseguitore. Il forte atleta piemontese sino al 30° km ha corso su tempi da record per poi calere un poco il ritmo sul finale e chiudere al primo posto 4h14’47”. Sul podio con lui anche il lecchese Mattia Gianola 4h17’24” e veneto Mattia Tanara 4h31’10”. Nella top ten di giornata anche Erika Gianola, Daniel Antonioli, Francesco Lorenzi, Daniele Cappelletti, Danilo Brambilla, valentino Speziali e Walter Trentin.

Anche al femminile, una sola donna al comando. Reduce da un tour de force di 5 gare consecutive nelle quali spiccano Zegama, Livigno Skymarathon e Marathon di Mont Blanc, la milanese Fabiola Conti è andata a prendersi il titolo tricolore chiudendo la sua Skymarathon in 5h31’30”. Seconda è giunta l’orobica Daniela Rota 5h55’17”, mentre terza si è piazzata la sondriese Denise Scherini 6h05’55”. Completano la top five Elisa Pallini e Giulia Zanotti.
Imbattuti restano i primati cronometrici di Mario Poletti (4h08’24”), datato 2003 e quello di Emanuela Brizio del 2005 (5h11’05”).

Non solo skymarathon, l’evento camuno powered by Crazy ha visto sfide di livello anche sulla 21km con successo del keniano Gikun Geoffrey Ndungu in 1h59’25” sul connazionale Mtwiri Japhet Mwenda(2h01’11”) e sul bergamasco Sergio Bonaldi (2h01’26”). Al femminile Maddalena Somà (2h30’25”) ha invece messo dietro Gaia Bertolini (2h31’15”) e Lucia Moraschinelli (2h51’52”).

Chiusa la 25ª edizione con una spettacolare giornata di sole che ha regalato ad atleti e pubblico emozioni uniche e scorci mozzafiato, l’appuntamento 2023 con la super classica camuna è sempre per la prima domenica di luglio.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Pierangelo Panzeri - P. IVA 03457250136