Ad
Ad


Niardo, dopo i temporali sotto controllo il torrente Re

sabato, 13 agosto 2022

Niardo (Brescia) – Dopo il temporale che ha interessato la Valle Camonica nel pomeriggio e serata di ieri, l’attenzione è su Niardo, il paese della media valle colpito dall’alluvione il 28 luglio. Nella notte e in mattinata sono stati tenuti sotto controllo i torrenti Re e Cobello da parte dei vigili del fuoco del distaccamento di Breno, i volontari di Protezione Civile e tecnici del Comune. Non sono stati segnalati casi di pericolo, l’unico intervento è in un’azienda agricola con i campi allagati.

Intanto il consigliere comunale di Niardo, Ivan Markus, ha scritto una lettera di ringraziamento:
“L’alluvione che ha colpito la comunità di Niardo con i suoi effetti devastanti sarà difficile da dimenticare, come sarà altrettanto difficile dimenticare la solidarietà che ci avete dimostrato.
I vostri volti, i vostri gesti e la vostra vicinanza ci ha fatto sentire meno soli, contribuendo a rafforzare i nostri animi nel lungo percorso di ricostruzione che ci attende.
Mi rivolgo al ragazzo con il badile in spalla che ci ha raggiunti in bici, a chi che pur di fermarsi due giorni era disposto a dormire in macchina, al gruppo di amici cha ha noleggiato escavatori e trattori mettendoli a disposizione diversi giorni, a chi ha fatto il passaparola con amici ritrovandosi poi a fare il passa mano con i secchi colmi di fango o spalando terra, a chi ancora ci ha sostenuti economicamente o con forniture di beni e a chi invece ci ha semplicemente pensati.
Tutti, come silenziosamente vi siete adoperati, allo stresso modo ve ne siete tornati a casa, lasciando però una rumorosa e inaspettata vibrazione nei nostri cuori.
Non avendo avuto modo di salutarvi e ringraziarvi, presi dall’emergenza, intendo farlo ora a nome della comunità di Niardo: grazie e ancora grazie.
Inoltre, non riuscendo a contattare chiunque, vi prego di condividere questo messaggio anche con chi era con voi ad aiutarci.
Siete delle persone speciali, la mano che ci avete teso mettetela a disposizione per altri.
Per chi non l’avesse già fatto, contattate il gruppo di protezione civile più vicino a voi proseguendo un’esperienza unica nella grande famiglia del volontariato. Colgo altresì l’occasione di augurare a voi e ai vostri cari un sereno ferragosto”.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Pierangelo Panzeri - P. IVA 03457250136