Informativa

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per le finalità di esperienza, misurazione e marketing (con annunci personalizzati) come specificato nella cookie policy. Il rifiuto del consenso può rendere non disponibili le relative funzioni.
Usa il pulsante “Accetta” per acconsentire. Usa il pulsante “Rifiuta” per continuare senza accettare.

-

In Valle Camonica e Valtellina festa del pane nero delle alpi

Corteno Golgi - Festa de “Lo Pan Ner”, i pani delle Alpi. Il 15 -16 ottobre 2022 torna la “Festa de “Lo Pan Ner", giunta alla settima edizione, un evento transfrontaliero di salvaguardia partecipata che promuove la tradizione del pane nero delle Alpi e le antiche colture ad essa legate. L’iniziativa è condivisa con le Regioni Valle d’Aosta, Val d’Ossola e Comune di Lozzolo (Vercelli) in Piemonte, Valposchiavo (Canton Grigioni), Parc des Bauges (Francia), Canton Vallese in Svizzera e Alta Val Sava in Slovenia.


GLI EVENTI - In Lombardia, la festa coinvolgerà principalmente i territori della Valle Camonica, della Valtellina e alcune comunità in provincia di Varese con la partecipazione attiva delle comunità locali con agricoltori, panificatori, famiglie, istituzioni e semplici cittadini. In particolare, saranno coinvolte circa 45 Comunità con numerose e articolate attività: 13 comunità in Valtellina, 31 in Valle Camonica e due in provincia di Varese. Tutte le comunità utilizzeranno segale e frumento prodotte e macinate in loco, nell’ottica di uno sviluppo e consolidamento delle filiere corte. Le macine di antichi mulini verranno messe in funzione e i cittadini potranno assistere alla molitura della segale e scoprire come si produce la farina, oltre a partecipare a numerosi laboratori di panificazione e alla cottura del pane in antichi forni. Vi sarà inoltre la possibilità, in alcune comunità, di assistere alla semina della segale e al taglio del grano saraceno, di visite ai musei etnografici ed ecomusei, nei quali sarà possibile osservare strumenti e comprenderne gli usi. Molte le degustazioni di prodotti tipici e l’allestimento di mercatini a km0. Il programma prevede, inoltre, diversi laboratori didattico-sensoriali per le scuole, pensati per avvicinare bambini e ragazzi ai metodi della semina della segale e all’arte della panificazione in un ideale passaggio di testimone delle tradizioni alle generazioni più giovani.


VALLE CAMONICA - In Valle Camonica saranno coinvolti i Comuni di Darfo Boario, Cerveno, Bienno, Berzo Inferiore, Malegno, Malonno, Monno, Sonico, Corteno Golgi e Vezza d'Oglio.

A Doverio di Corteno Golgi (Brescia), piccola comunità raccolta intorno alla sua antica ma vivace Vicinia, è previsto un articolato programma, che prevede al mattino l'arrivo del gruppo impegnato nel "Cammino nei luoghi del pane", organizzato in collaborazione con Ecomuseo della Resistenza di Monno, Comune di Corteno Golgi e Comune di Aprica: aperitivo, assaggi prodotti locali, visita dei siti quali, mulino, caseificio, forni antichi, cantine, vecchie case. A seguire arrivo gruppo a in bicicletta da Aprica. In cammino nei luoghi del pane: aperitivo, assaggi prodotti locali, visita dei siti quali, mulino, caseificio, forni antichi, cantine, case vecchie. Visita della scuola materna statale di Galleno con bambini e genitori: visita al mulino, caseificio, forni antichi, cantine, case vecchie con laboratorio di preparazione impasto del pane nero e cottura dell’impasto preparato.
Mercatini con bancarelle di prodotti esclusivamente locali sia artigianato che alimentari. Apertura dell’antico mulino della Vicinia con due mole, sarà in funzione con possibilità acquisto della farina. Apertura del caseificio turnario della Vicinia, sarà funzionante, con possibilità acquisto latticini e assaggio della “cagiada”.


La Festa de “Lo Pan Ner” è un evento diffuso, che coinvolge territori e comunità diverse accomunati storicamente dalla coltura della segale. Il progetto si ispira ai principi UNESCO di salvaguardia del patrimonio culturale immateriale, per favorire il coinvolgimento delle comunità territoriali e delle comunità di pratica nella trasmissione dei saperi tradizionali legati al patrimonio culturale alimentare.
La festa, inoltre, si ispira ai valori della sostenibilità ambientale, rispetto del territorio, valorizzazione dei saperi antichi e della dimensione artigianale.


La segale ha svolto un ruolo fondamentale nella tradizione gastronomica alpina e nella gestione del territorio. La riscoperta di questo cereale minore e della sua farina vede negli ultimi anni un rinnovato interesse, che sta portando nuove generazioni di agricoltori e produttori al recupero consapevole delle tradizioni e delle colture originarie, imprimendo un nuovo slancio al patrimonio alimentare locale. La festa coinvolge attivamente anche le piccole realtà agricole che hanno scelto di recuperare la coltura della segale e di altri cereali minori quasi scomparsi e piccoli produttori di farine antiche.


La Festa de Lo Pan Ner di Lombardia è un evento organizzato da Regione Lombardia – Direzione Generale Autonomia e Cultura (Archivio di Etnografia e Storia Sociale) in collaborazione con ERSAF, Comuni e Associazioni del territorio.

Ultimo aggiornamento: 13/10/2022 11:40:17
POTREBBE INTERESSARTI
Trissino (Vicenza) - Il nuovo Campione Italiano Under 23 di ciclismo su strada è Edoardo Zamperini, che taglia il...
Insieme a Debora Fancoli il driver tiranese sbaraglia la concorrenza
L’atleta delle Fiamme Azzurre e della Polisportiva Disabili Valcamonica ​​​​​​​si avvicina a Parigi
ULTIME NOTIZIE
Sul posto tecnici Anas, vigili del fuoco e forze dell'ordine
Intervento a Bagolino, l'anziano trasportato in ospedale a Gavardo