Ad
a
Ad
Ad


Comunità Montana Valle Camonica: sostegno a Niardo e Braone

mercoledì, 3 agosto 2022

Breno – Il presidente della Comunità Montana di Valle Camonica, Sandro Bonomelli (nella foto durante un sopralluogo a Niardo), ha inviato a deputati e senatori bresciani ed al presidente Uncem l’ordine del giorno approvato l’altra sera all’unanimità l’ordine del giorno a sostegno della popolazioni di Niardo (Brescia) e Braone (Brescia) e a sostegno del riconoscimento della richiesta dello stato di emergenza. 

ORDINE DEL GIORNO
La drammatica situazione determinatasi nei giorni scorsi nei Comuni di NiardoBraone, a seguito delle piogge e degli ingenti danni provocati dall’esondazione dei torrenti Re e Cobello, esige l’attenzione e l’intervento degli organi istituzionali e amministrativi ad ogni livello.
I sindaci dei Comuni di Niardo e di Braone hanno risposto con prontezza e dedizione al grave stato emergenziale organizzando immediatamente, con il sostegno dei sindaci viciniori di Losine e Breno, l’intervento encomiabile delle squadre dei Vigili del Fuoco, della Protezione Civile, e di tantissimi volontari.
La partecipazione di tanti cittadini e volontari alle attività di intervento in emergenza, di sostegno alla popolazione e alle famiglie sfollate, e di ripristino della parziale abitabilità di case e negozi è un motivo di orgoglio per tutti, e rappresenta la più genuina testimonianza della vitalità della società civile camuna: in questi momenti drammatici
la Valle Camonica sa attivare tutti i circuiti della solidarietà e dell’aiuto.
La Provincia di Brescia, da subito, ha fatto intervenire i propri uffici tecnici e il personale di supporto, mentre la Regione Lombardia si è attivata immediatamente con i propri organi istituzionali.
Va evidenziato il personale e incondizionato intervento dell’Assessore camuno Davide Caparini che ha messo in campo tutti gli strumenti nella disponibilità della Regione – tecnici, progettuali e finanziari – per una risposta immediata alla calamità. Inoltre l’assessore Caparini ha prontamente sollecitato il collega Assessore al Territorio e alla Protezione Civile e al Presidente regionale Attilio Fontana, di inoltrare la richiesta al Governo per il riconoscimento dello stato di emergenza.
Tale riconoscimento è già stato inoltrato nella giornata odierna 01 agosto 2022 e, se riconosciuto, permetterà l’attivazione di fondi speciali per il risarcimento dei danni – in particolare ai privati e ai proprietari di abitazioni e negozi – e per il ripristino del contesto ambientale e urbano.
L’Assemblea della Comunità Montana di Valle Camonica, nel ringraziare tutti quanti si sono adoperati per il pronto intervento a fianco delle Amministrazioni di Niardo e Braone, esprime tutta la solidarietà ai Sindaci e ai cittadini in emergenza, e chiede a tutte le forze politiche e istituzionali, ai parlamentari locali, a quanti possono intervenire
di attivarsi affinché venga dichiarato da parte del Governo, per i Comuni di Niardo Braone e Losine, lo stato di calamità naturale e si adottino tutti gli atti e i provvedimenti necessari a garantire il ritorno delle famiglie nelle loro abitazioni e il celere ripristino delle infrastrutture e dei servizi.
Si chiede che ora, dopo lo sforzo esemplare della popolazione e degli Enti locali e sovraccomunali e regionali, sia resa visibile e concreta, attraverso il riconoscimento dello stato di emergenza, la vicinanza dello Stato a tutti i cittadini colpiti.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Pierangelo Panzeri - P. IVA 03457250136