Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad
Ad

Ad


Taio: grande partecipazione alla serata in ricordo di Denis Magnani

domenica, 24 novembre 2019

Taio – Una serata di beneficenza in ricordo di Denis Magnani, 34 anni, vittima della Tempesta Vaia. La comunità della Val di Non si è stretta attorno alla famiglia e alla cerimonia hanno partecipato il presidente della Provincia di Trento, Maurizio Fugatti, gli assessori Stefania Segnana e Giulia Zanotelli

Fugatti - MagnaniNella notte del 29 ottobre del 2018 la Tempesta Vaia si abbatteva sul Trentino, lasciando dietro di sé una lunga scia di distruzione e due vittime. Michela Ramponi e Denis Magnani. Denis aveva 34 anni ed era un giovane agricoltore della Val di Non, fu colpito da un fulmine la notte di Vaia e morì cinque giorni dopo all’ospedale Santa Chiara di Trento.

Ieri sera al Centro Congressi della Cocea a Taio, la famiglia, con la collaborazione del Gruppo Alpini di Segno, di cui Denis, il più giovane del Gruppo, faceva parte, ha promosso una serata di beneficenza per non dimenticarlo.

All’iniziativa, accanto a rappresentanti e referenti del territorio della Val di Non hanno voluto essere presenti anche gli amministratori provinciali, il presidente Maurizio Fugatti, l’assessore alla salute, politiche sociali, disabilità e famiglia, Stefania Segnana, e l’assessore all’agricoltura, foreste, caccia e pesca Giulia Zanotelli. Per esprimere vicinanza ai territori e l’impegno a non dimenticare quanto è successo: in quei giorni difficili infatti tutto il Trentino ha saputo fare squadra, amministrazioni, enti e soggetti, privati e associazioni insieme a tutta la macchina della protezione civile si sono uniti di fronte all’emergenza dimostrando solidarietà, responsabilità e senso civico.

“Vorrei ringraziare la tenacia e il coraggio di questa mamma e moglie, Elisa che ha saputo trasformare un momento difficile in un atto di speranza e di solidarietà, raccogliendo fondi per altre famiglie e altri genitori da destinare ad un progetto lodevole, ovvero al reparto di Neonatologia, sul quale l’amministrazione provinciale ha già in corso alcuni interventi”, sono state le parole dell’assessore Segnana, affiancata dal presidente Fugatti e dall’assessore Zanotelli.

Il ricavato verrà infatti devoluto all’Associazione ANT per l’acquisto di un ventilatore CNO per ventilazione non invasiva finalizzata a supportare le funzioni vitali nei prematuri, che verrà utilizzato presso il reparto di Neonatologia dell’Ospedale Santa Chiara di Trento.

Fra i presenti vi erano anche il dottor Dino Pedrotti, pediatra neonatologo ed ex primario di Neonatologia presso l’Ospedale Santa Chiara, fondatore dell’Associazione Amici della Neonatologia Trentina, e Katia Bertuol, presidente dell’Associazione ANT, che hanno presentato il progetto.

Chi non ha potuto partecipare ma desidera comunque aderire, potrà fare una donazione libera versando la propria offerta direttamente a “Associazione Amici della Neonatologia Trentina” Cassa Rurale di Trento – IBAN: IT61L 08304 01802 0000 01711785 – Causale: Serata raccolta fondi Magnani Denis Taio.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136