Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad
Ad

Ad


Strade e ciclopedonali, aggiornato il piano del Trentino

giovedì, 31 ottobre 2019

Sarche - Strade e ciclopedonali, aggiornato il documento di programmazione con ulteriori risorse e nuovi interventi. Con un provvedimento proposto dal presidente Maurizio Fugatti, la Giunta provinciale, a seguito dell’assestamento di bilancio, ha aggiornato il Documento di programmazione settoriale 2019 – 2021, che era stato approvato nel maggio scorso, per le sezioni che riguardano le infrastrutture stradali, statali e provinciali, e le ciclopedonali di interesse provinciale. Per opere già previste sono stati programmati importi maggiori in relazione a superi di spesa o nuove esigenze per circa 48,5 milioni di euro sulle ciclabili e circa 15 milioni di euro sulle strade (di cui circa 5 milioni per nuovi interventi per la sicurezza stradale e per la costruzione e riqualificazione delle infrastrutture stradali); in tali importi sono inclusi tutti i finanziamenti per le opere già programmate della “Ciclovia del Garda” per circa 31,7 milioni e della nuova Ciclabile del Tesino per 2,9 milioni, comprensivi di quelli a carico dello Stato.

Per le opere stradali, tra i nuovi interventi ci sono risorse per attività che riguardano: le spese per studio VIA e Progettazione Preliminare della riorganizzazione e raddoppio della S.S. 47 della Valsugana nel tratto tra Castelnuovo e Grigno; lavori di messa in sicurezza strutturale del viadotto Canova; barriere fonoassorbenti a Pergine lungo la SS 47; realizzazione di un tomo paramassi sulla SS 50 nella località Madonnina a Passo Rolle; sistemazione dell’intersezione lungo la SS 421 in località Lago di Tenno; completamento della sistemazione e messa in sicurezza della SP 90 nell’abitato di Mama d’Avio; sistemazione del Ponte dell’Amicizia sulla SP 101; sistemazione a rotatoria all’intersezione tra la SS 249 e la SS 240.

Per le piste ciclabili, tra i nuovi interventi ci sono risorse per attività che riguardano: ciclopedonale delle Giudicarie: collegamento Limarò – Sarche; ciclopedonale del Tesino; ciclopedonale Villalagarina – Rovereto; ciclopedonale Valsugana: Collegamento Rio Santa Colomba – Strada dei Crozi.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136