Informativa

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per le finalità di esperienza, misurazione e marketing (con annunci personalizzati) come specificato nella cookie policy. Il rifiuto del consenso può rendere non disponibili le relative funzioni.
Usa il pulsante “Accetta” per acconsentire. Usa il pulsante “Rifiuta” per continuare senza accettare.

-

Cles, assalto dei visitatori a Pomaria: le aziende premiate

Cles (Trento) - Migliaia di persone hanno visitato Pomaria, la manifestazione delle mele con stand allestiti nel centro storico di Cles (Trento), capitale della Val di Non e alcuni gruppi hanno partecipato anche a visite guidate tra cui quello al "Doss di Pez” per approdare alla spettacolare terrazza panoramica, da cui si dominano distese di meleti, incorniciati dalle cime montuose che disegnano la valle.


Per tre giorni alberghi e ristoranti hanno registrato presenze record e il programma della rassegna - articolato su tre giorni - ha favorito le visite dei turisti. Andreas Sicher, presidente di Strada della Mela e dei Sapori delle Valli di Non e di Sole, nella cerimonia conclusiva ha sottolineato i risultati della 17esima edizione di Pomaria con "momenti emozionali unici per i visitatori".

Oltre al presidente hanno partecipato ai diversi appuntamenti di Pomaria Lorenzo Paoli, presidente di Apt Val di Non; Ruggero Mucchi, sindaco di Cles; Ernesto Seppi, presidente del Consorzio Melinda e la banda clesiana ha allietato i diversi momenti dell'evento.


Accanto alla mela la festa ha proposto numerose attività, tutte legate al territorio e ai suoi prodotti, offerto opportunità di passeggiate guidate, rappresentazioni di antichi mestieri, musica, stand enogastronomici dei produttori associati alla Strada della Mela, Salotto del Gusto per degustare vini e prelibatezze locali. Non sono mancate le proposte per i più piccoli: giochi per divertirsi insieme, laboratori didattici e spettacoli teatrali.


Nel tardo pomeriggio si è svolta la premiazione della 17esima edizione di Pomaria, in particolare: Mela più grossa renetta Cecilia Emer di Taio peso 867 grammi; Mela più grossa stark: Diego Santini di Sanzeno peso 541 grammi; Mela più grossa Golden: Umberto Menghini di Brez 536 grammi; Mela più strana - 3° classificato: Nadia Guarnieri di Malè; Mela più strana - 2° classificato: Massimo Webber di Vigo di Ton; Mela più strana - 1° classificata: Mirco Dallavalle di Tuenno; Mela più strana premio del pubblico: Nadia Guarnieri di Malè; Concorso il più bello di Pomaria: stand Associazione Arco Bonsai; Concorso Pomaria in vetrina: premio della Giuria al negozio “Il Portale”; Concorso Pomaria in vetrina: premio del pubblico al negozio “Velvet41” e menzione speciale al laboratorio di Sergio Pancheri di Pez.


"Abbiamo vissuto giorni intensi - conclude Andreas Sicher - e un ringraziamento va ai volontari che hanno reso possibile e reso attraente Pomaria". Al termine l'arrivederci all'edizione 2024, quando Pomaria "diverrà maggiorenne".


di A. Pa.
Ultimo aggiornamento: 15/10/2023 19:25:21
POTREBBE INTERESSARTI
Per verosimili motivi di gelosia: moldavo 48enne arrestato dai carabinieri
Ospitar, ideato in Trentino, sta arrivando in Valle Camonica
ULTIME NOTIZIE
Le decisioni del Questore dopo controlli ed episodi di cronaca
Intensificati i controlli dei carabinieri nel capoluogo: il bilancio